ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRisparmio

Poste Italiane sale prima dei conti e dell'aggiornamento del piano strategico

Per il 2021 sono attesi 11,8 miliardi di ricavi, un ebit di 1,8 miliardi e un utile netto di 1,56 miliardi (valori che includono la rivalutazione di Sia)

di Andrea Fontana

(REUTERS)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Le quotazioni di Poste Italiane tornano sostanzialmente ai valori precedenti l'avvio dell'invasione russa in Ucraina alla vigilia dei conti 2021 e dell'aggiornamento del business plan del gruppo. In una seduta complessivamente positiva per i titoli del risparmio gestito e delle assicurazioni - due dei business in cui opera il gruppo e che rappresentano circa il 60% dei ricavi e gran parte della redditività - il titolo è tra i migliori del FTSE MIB. Per il quarto trimestre 2021, il consensus degli analisti stima i ricavi a 2,743 miliard i di euro con un risultato operativo positivo per 202 milioni e un utile netto di 387 milioni mentre la proiezione sull'intero esercizio 2021 è di 11,8 miliardi di ricavi, un ebit di 1,8 miliardi e un utile netto di 1,56 miliardi (valori che includono la rivalutazione di Sia).

In occasione dei risultati dei primi nove mesi dell'esercizio, il gruppo aveva indicato una previsione di ebit di 1,8 miliardi di euro e un utile di 1,3 miliardi senza considerare l'impatto di Sia. Ma i broker attendono anche le indicazioni del management sul 2022 con l'aggiornamento del business plan presentato nella primavera scorsa: proprio questi due aspetti saranno quelli chiave per gli analisti di Banca Imi che hanno una raccomandazione "add" con target a 13,5 euro. Per quanto riguarda il dividendo Imi si aspetta una cedola da 60 centesimi per azione (55 centesimi la base indicata per il 2021 mentre per gli anni successivi il piano 2022-24 prevedeva un incremento medio annuo del 6%).

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti