AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùborsa

Poste limita danni, alza le stime 2020 nonostante il coronavirus

Dopo risultati 2019 migliori delle attese. L'a.d. Del Fante: azienda ben posizionata per affrontare scenari di stress

di Paolo Paronetto

default onloading pic
(AFP)

2' di lettura

Poste Italiane cerca di limitare i danni a fronte della nuova ondata di vendite su Piazza Affari, sostenuta dalla revisione al rialzo dei target 2020 nonostante l'impatto dell'epidemia di coronavirus. L'azienda ha annunciato di aver chiuso il 2019 con ricavi in crescita dell'1,6% a 11,03 miliardi. L'ebit è salito del 18,4% a 1,77 miliardi. Il gruppo ha sottolineato di aver superato «per il secondo anno consecutivo gli obiettivi previsti e realizzato un utile doppio rispetto al 2016». Nel confronto con il 2018, invece, l'utile è in calo del 4% a 1,342 miliardi, mentre il risultato normalizzato sale del 7,3% a 1,258 miliardi. Per quanto riguarda poi il 2020, Poste «ha aggiornato» in rialzo «i target in funzione della continua crescita della redditività sottostante, tenendo conto della visibilità, ad oggi, sugli sviluppi della situazione del Covid-19». I ricavi sono ora attesi a 11,1 miliardi, l'ebit a 1,8 miliardi, l'utile netto a 1,3 miliardi. Il cda ha proposto un dividendo pari a 0,463 euro per azione (+5%), in linea con il piano al 2022.

Analisti: risultati migliori delle attese
Poste Italiane ha sottolineato inoltre di essere «ben posizionata per fronteggiare scenari di stress, grazie a un modello di business diversificato e mirato alle esigenze della clientela retail, a un solido stato patrimoniale e all'assenza di esposizione al rischio di credito verso le imprese». «Grazie alla trasformazione industriale, portata avanti negli ultimi anni - ha aggiunto l'a.d. Matteo Del Fante - Poste Italiane è un'azienda solida e, grazie a un modello di business diversificato, ben posizionata per affrontare scenari di stress, come la situazione generata dalla diffusione del Covid-19». I risultati 2019 di Poste sono «migliori delle attese grazie al contributo della divisione Mail, Parcels & Distribution ed Insurance Services», sottolineano gli analisti di Equita, precisando che il nuovo target di utile 2020, alzato del 18%, è ora del 6% al di sopra delle stime.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...