acquirente unico

Povertà energetica: ecco i primi 100 tutor per i consumatori vulnerabili

di Celestina Dominelli

Due milioni di famiglie in povertà energetica: bonus automatico

2' di lettura

Saranno il punto di riferimento per i consumatori in povertà energetica: lo informeranno, lo guideranno e forniranno una vera e propria assistenza, anche in modo personalizzato, utile per gestire meglio i propri consumi e quindi con possibili riduzioni dei costi delle proprie bollette. Sono i tutor per l’energia domestica (Ted) che da oggi, dopo una fase di formazione, saranno in azione su tutto il territorio nazionale. Entrà così nel vivo il progetto pilota volto alla lotta alla povertà energetica e per il supporto ai consumatori più vulnerabili nell'ambito del più ampio progetto europeo Assist, di cui è partner Acquirente Unico (insieme ad Aisfor e Rse).

GUARDA IL VIDEO - Due milioni di famiglie in povertà energetica: bonus automatico

Loading...

I primi cento Ted in azione da oggi
Le prime cento figure professionali sono state presentate oggi nel corso del workshop “Ruolo e azioni del Ted”, organizzato presso la sede di Acquirente Unico nel corso del quale sono state discusse e approfondite le diverse tipologie di azione da attuare sui territori, affinandone le modalità e allineandosi sull’uso degli strumenti: in particolare la piattaforma che consente a tutti i Ted di ricevere informazioni e materiali, ma anche di scambiare esperienze e condividere best practice.

L’identikit del tutor
Il tutor darà supporto ai consumatori in povertà energetica, sia a domicilio che tramite helpdesk, educandoli a comportamenti di consumo consapevole ed efficiente. Sono inoltre previsti l’assistenza per l’ottenimento del bonus sociale energia e un sostegno specifico agli inquilini in edilizia sociale. I Ted, figure adeguatamente formate, hanno professionalità acquisite lavorando presso contesti diversi: sono, infatti, operatori delle associazioni dei consumatori, di enti del settore sociale ed enti locali, di scuole, della grande distribuzione e del settore energetico. Ciò permette loro di entrare in contatto più facilmente e in maniera diretta con i consumatori che necessitano assistenza, modulando l’intervento di assistenza e formazione in base alle diverse caratteristiche – ed esigenze – di queste tipologie di consumatori.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti