ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAlta gamma

Prada debutta nella gioielleria all’insegna della sostenibilità e trasparenza

Dopo un anno di progettazione e studio il marchio presenta la prima linea in oro 18 carati, interamente riciclato e certificato al 100% - Tracciabili anche i diamanti utilizzati per la collezione, che comprende pezzi unici o su misura

di Giulia Crivelli

3' di lettura

Prada era uno dei pochi marchi di alta gamma a non avere una linea di fine jewellery, come la chiamano gli americani: gioielli in metalli e pietre preziose, posizionati ben sopra ogni tipo di custom jewellery, altro termine americano con il quale si indica la “bigiotteria preziosa”. Maison come Dolce&Gabbana e Gucci hanno iniziato a esplorare l’universo dei gioielli da tempo e sono in realtà andati anche oltre, con le rispettive collezioni di alta gioielleria, pezzi unici con valore da pezzi unici. Il vuoto, per così dire, è stato colmato: la collezione si chiama Eternal Gold ed è un progetto molto speciale. Utilizza solo oro riciclato certificato al 100% (è la prima volta per un brand del lusso) e diamanti tracciabili: un debutto nella gioielleria all’insegna della sostenibilità e trasparenza, in altre parole, come ha spiegato Timothy Iwata, entusiasta (e un po’ emozionato) Prada Jewerly Director, che lavora da molti anni nel settore ed è stato ad esempio Global Innovation Officer di Cartier.

Standard internazionali

Il 100% dell’oro utilizzato è infatti certificato, conforme agli standard della Chain of Custody stabiliti dal Responsible Jewellery Council , organizzazione non profit fondata nel 2005 con la missione di promuovere, nel contesto della lavorazione dei gioielli in oro e diamanti, pratiche responsabili da un punto di vista etico, sociale ed ambientale, che rispettino i diritti umani, dall’estrazione alla vendita. «Tutte le fasi della catena per la produzione responsabile di oro e diamanti sono verificabili e tracciabili, prerogativa esclusiva che - ha detto Iwata - non è offerta da nessun altro marchio di gioielleria o casa di moda di lusso al mondo. L’oro riciclato proviene da fonti come oro industriale e gioielli usati e i fornitori seguono tutti i più alti standard di settore in materia di diritti umani, sicurezza sul lavoro, impatto ambientale ed etica aziendale».

Loading...

La scelta per i diamanti

Iwata ha inoltre spiegato che oltre all’oro giallo 18 carati e all’oro rosa, la collezione Eternal Gold presenta anche molti diamanti e pavé di diamanti. «Visto poi che i pavé costituiscono in media l’80% delle vendite, si è voluto allargare il concetto di tracciabilità delle origini – ha detto - alle pietre di tutte le dimensioni, mentre solitamente è possibile solo per diamanti a partire da 0,5 carati. Gli stessi clienti possono verificare l’autenticità di anelli, collane o bracciali tramite la piattaforma Aura Consortium Blockchain».

Archetipi della gioielleria e del marchio

La collezione di debutto, presentata oggi negli spazi dell’Osservatorio Prada di Galleria Vittorio Emanuele, proprio davanti allo storico negozio aperto da Mario Prada, padre di Miuccia Prada, nel 1913, è una rivisitazione degli archetipi della gioielleria: il serpente, il cuore, la catena e il chocker, cui si aggiunge il logo a triangolo, utilizzato originariamente come simbolo di lusso proprio da Mario Prada. Il serpente, simbolo di trasformazione, è liscio come dopo la muta, a simboleggiare il cambiamento nella gioielleria, mentre il cuore, al centro dell’industria dell’amore, è bombato in alto ma ha un taglio netto perché «oggi per la generazione Zeta - ha aggiunto Iwata - il cliché dell’amore fiabesco è insignificante, sanno che l’amore può essere forte e devastante, qualcosa di drammaticamente bello».

Il posizionamento

Per quanto riguarda il valore, si parte dai 1.500 euro dell’anello più semplice per arrivare ai 55mila di alcune collane, ma è possibile anche acquistare pezzi unici o scegliere il made to measure. A fare da testimonial del debutto di Eternal Gold, la poetessa e attivista americana Amanda Gorman, l’attrice, modella e cantautrice americana Maya Hawke, figlia di Uma Thurman ed Ethan Hawke, e la musicista coreana naturalizzata canadese Somi Jeon. I gioielli saranno in vendita già da questo mese in alcune selezionate boutique Prada e a breve, con una selezione, sul sito ufficiale della maison .

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti