immobili

Prelios Sgr, si ferma la gara

di Paola Dezza

(LaPresse)

1' di lettura

Resta sotto i riflettori il gruppo Prelios. Erano attese, infatti, per ieri, le offerte dei soggetti interessati a diventare partner di maggioranza della Sgr nell’ambito della gara coordinata da Mediobanca. Castello Sgr, Primonial e Savills hanno scelto di aspettare, in qualche caso anche con l’offerta già pronta, per vedere l’evolversi degli eventi relativi alle ipotesi di vendita della capogruppo circolate nel corso della giornata di ieri.

I soci di Prelios - Pirelli, Intesa Sanpaolo e UniCredit (rispettivamente con il 12,9%, 10,2% e 11,7% del capitale) e il patto presieduto da Fulvio Conti (23,2%) - avrebbero ricevuto, infatti, nei giorni scorsi manifestazioni di interesse, dicono le voci di mercato, da parte dei cinesi di Cefc, degli americani di Davidson Kempner e degli italiani di Tecnoinvestimenti. Offerte secondo i bene informati allineate sul prezzo di 0,103 euro per azione.

Loading...

Una nota emessa dai soci ha specificato che ci sono negoziazioni in corso ma nulla è deciso.

Intanto il Cda di ieri di Prelios, in calendario da tempo, ha nominato Cesare Ferrero vicepresidente- indiscrezione a suo tempo scritta dal Sole24 Ore - al quale vengono attribuite responsabilità e deleghe, tra cui sovrintendere alle attività di amministrazione, finanza e controllo, finora detenute dal presidente Giorgio Bruno.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati