Dalla tregua fiscale al bonus Tv, ecco le principali misure allo studio della manovra

8/13Politica Economica

Premi di produttività / La cedolare secca passa dal 10 al 5% fino a 3mila euro

(Hyejin Kang - stock.adobe.com)

Oltre al cuneo, in manovra potrebbe trovare spazio anche un intervento per incentivare i premi di produttività. Oggi i premi sono tassati con una cedolare secca del 10% fino a 3mila euro annui, per redditi fino a 80mila euro. Le somme, come noto, sono riconosciute ai dipendenti al raggiungimento di incrementi di produttività, di redditività, qualità, efficienza e innovazione, ma la crisi e soprattutto i paletti molto rigidi messi dall’Agenzia delle Entrate per far scattare la tassazione agevolata stanno penalizzando la diffusione dell’istituto. Se poi il premio di produzione si converte in welfare è esentasse. Bene, l’esecutivo sta pensando a dimezzare la tassazione, abbassandola dal 10 al 5 per cento. L’asticella potrebbe anche scendere più in basso, ma per una quota limitata di premio. Il costo di questo intervento oscilla tra i 2 e i 300 milioni.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti