ottava edizione

Premio Carli, riconoscimenti a 15 eccellenze italiane


default onloading pic

2' di lettura

Sono quindici le eccellenze italiane insignite del “Premio Guido Carli” giunto quest'anno alla sua ottava edizione. Il prestigioso riconoscimento, una medaglia in bronzo coniata per l’occasione dal Poligrafico e Zecca dello Stato, è stato consegnato nel corso di una cerimonia nella sala della Regina a Montecitorio. I vincitori di quest’anno sono: Paolo Astaldi (Presidente Gruppo Astaldi), Vincenzo Boccia (Presidente di Confindustria), Andrea Bonomi (Presidente e fondatore Gruppo Investindustrial), Claudio Costamagna (Presidente Cassa Depositi e Prestiti), Filippo Antonio De Cecco (Presidente Gruppo De Cecco), Sergio Dompé (Presidente Gruppo Dompé), Oscar Farinetti (Fondatore Eataly), Rosario Fiorello (artista), Alessandro Garrone (Vice Presidente Esecutivo Erg), Lilli Gruber (conduttrice di ‘Otto e Mezzo'), Ida Colucci (direttrice TG2), Alessandro Orsini (Direttore dell'Osservatorio sulla Sicurezza Internazionale dell'Università LUISS Guido Carli), Paolo Panerai (Amministratore Delegato e Fondatore Class Editori), Renzo Rosso (Presidente di OTB e fondatore di Diesel), Francesco Starace (Amministratore Delegato e Direttore Generale Enel Spa).

Per Boccia, un premio speciale, per De Cecco invece il premio alla carriera. Comune denominatore tra tutti i premiati: essersi impegnati nel nome della solidarietà e rappresentare la meritocrazia, tema molto caro a Guido Carli. Per la prima volta un premio allo spettacolo: Fiorello, artista che corrisponde ai criteri
di selezione della giuria.

Il Premio, ideato da Romana Liuzzo, presidente dell' “Associazione Guido e Maria Carli” e nipote di Carli, si è svolto con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e come media partner il “Corriere della Sera”. La giuria, presieduta da Gianni Letta, era composta da Barbara Palombelli, Debora Paglieri, Fedele Confalonieri, Monica Maggioni, Carlo Cimbri, Mario Orfeo, Urbano Cairo, Giovanni Malagò, Antonio Patuelli, Ornella Barra, Giuseppe Recchi, Mauro Moretti, Matteo Marzotto, Roberto Rocchi.

«Il premio Carli vuole unire e non dividere – dice Romana Liuzzo – per una sera almeno le differenze di pensiero coesistono, e divergenze vengono messe
da parte. Tutto nel nome di un uomo che ha reso grande l'Italia: lo
dimostrano i nostri premiati e il parterre bipartisan».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...