ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl quesito del Lunedì

Prestazione del ristorante resa «impossibile»: rimane il rimborso delle spese

Festeggiamenti saltati per evento «straordinario ed imprevedibile»: il ristoratore manterrà il diritto a vedersi rimborsate tutte le spese e i costi già sostenuti per allestire il servizio di ristorazione

di Maurizio Di Rocco

2' di lettura

Domanda. Avevo per tempo prenotato il ristorante per festeggiare la prima comunione di mio figlio. Purtroppo, nel giorno della cerimonia, il bambino è stato male in chiesa ed è finito all'ospedale per accertamenti. A quel punto abbiamo immediatamente avvisato dell'accaduto il ristoratore, il quale però pretende di avere l'intero importo pattuito, come se fossimo effettivamente andati a mangiare. È lecita questa richiesta?
E.P. - Lecco

Risposta. Il caso proposto dal lettore richiama la tipica fattispecie di cui all'articolo 1256 del Codice civile, secondo cui l'obbligazione si estingue quando, per una causa non imputabile al debitore, la prestazione diventa impossibile. Nel caso specifico, l'impossibilità sopravvenuta in capo a una delle parti consentirà alla stessa di invocare la risoluzione del contratto, liberandosi dal proprio obbligo contrattuale, a condizione che questa impossibilità dipenda da un evento oggettivamente “straordinario ed imprevedibile”. Detto questo, tuttavia, se è vero che anche la controparte sarà esonerata dal dover eseguire la propria prestazione, in quanto si tratta comunque di un contratto a prestazioni corrispettive, è altrettanto vero che quest'ultima manterrà il diritto di vedersi rimborsare tutte le spese già sostenute per adempiere ai propri obblighi contrattuali. Secondo i princìpi dell'ordinamento, infatti, le conseguenze economiche derivanti dal verificarsi di quell'evento non possono che ricadere in capo al debitore la cui prestazione è diventata impossibile. Nel caso in questione, pertanto, sebbene il contratto possa considerarsi risolto per impossibilità sopravvenuta, il ristoratore manterrà il diritto a vedersi rimborsate tutte le spese e i costi già sostenuti per allestire il servizio di ristorazione: spese e costi che possono anche coincidere con il prezzo inizialmente pattuito qualora l'evento si sia verificato, come narrato dal lettore, poche ore prima dell'erogazione del servizio.

Loading...

Il quesito è tratto dall'inserto L’Esperto risponde in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 11 luglio.

Consulta L'Esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti