Prima casa, ecco come funzionano gli sconti del fisco

2/10Fisco e contabilita

Prima casa/ I requisiti per i benefici

default onloading pic
(Volodymyr Kyrylyuk - Fotolia)

Per accedere ai benefici previsti dalla normativa esistono regole e condizioni precise sui requisiti, individuati dalla nota II-bis, all’articolo 1 della Tariffa, parte I, allegata al Dpr 26 aprile 1986, che attengono:
1. alla natura dell’immobile (abitazione non di lusso – categoria catastale diversa da A/1, A/8 e A/9);
2. all’ubicazione dell’abitazione, che deve trovarsi nel Comune in cui l’acquirente ha la propria residenza o la trasferisca entro 18 mesi dall’acquisto;
3. alla non titolarità esclusiva, anche in comunione con il coniuge, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove si trova l’immobile oggetto dell’acquisto agevolato (eccetto alcuni casi in cui la casa di cui si ha già il possesso nello stesso Comune non sia inidonea all’uso);
4. alla non titolarità, neppure per quote o in comunione legale, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso usufrutto abitazione o nuda proprietà, su altra casa di abitazione, acquistata, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti