Tafferugli

Primo maggio di tensioni, scontri a Torino, Parigi e Istanbul

Atmosfera tesa in alcune manifestazioni per la Festa dei lavoratori. Si contano 34 fermi a Parigi e 27 poliziotti feriti a Lione

Poliziotti antisommossa a Parigi (Epa)

1' di lettura

Giornata di tafferugli, a Torino, durante la manifestazione per il Primo maggio. Alcuni dimostranti sono entrati in mattinata in contatto coi poliziotti in piazza Castello. Militanti dei centri sociali, antagonisti e No Tav hanno cercato di dirigersi verso il Municipio, in via Palazzo di Città, forzando un cordone delle forze dell'ordine, che li hanno allontanati con una piccola carica. Secondo fonti della questura, erano presenti circa 700 persone al corteo in piazza Castello: 400 in quello No tav e centri sociali, 300 sì Cobas.

Scontri anche all’estero, da Parigi a Istanbul

Atmosfera tesa anche fuori dai confini italiani. Scontri con la polizia si sono verificati in altre città del mondo, con i manifestanti che infrangono le regole anti-covid per prendere parte alle tradizionali proteste del Primo Maggio. Migliaia di persone si sono riversate per le strade di Berlino, Istanbul, Madrid, Parigi e Torino per la Giornata Internazionale dei Lavoratori. Le forze dell'ordine sono state viste affrontare i manifestanti a terra in Turchia, dove sono stati effettuati decine di arresti.

Loading...

Situazione incandescente anche a Parigi, dove i gilet gialli e la sinistra antagonista sono stati dispersi a colpi di lacrimogeni. Il ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, ha annunciato che nella capitale sono state fermate 34 persone. Incidenti pure a Lione, dove la prefettura di Auvergne-Rhône-Alpes ha riferito di 27 poliziotti e gendarmi rimasti feriti a margine della mobilitazione. In decine di altre città francesi le marce si sono svolte invece senza tensioni.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti