Conegliano

Private equity, Finint Sgr avvia fondo mobiliare chiuso per Pmi

di Nicola Brillo

Strategia. Attenzione particolare alle Pmi con elevati tassi di crescita. (Imagoeconomica)

2' di lettura

Supportare le pmi italiane, con attenzione particolare all’area del Nord-Est, in percorsi di crescita di lungo periodo e di adeguata patrimonializzazione post pandemia. Finint Investments Sgr, società di gestione del risparmio dell’omonimo gruppo di Conegliano, lancia “Finint Equity for Growth” (Finint E4G), il nuovo fondo mobiliare chiuso dedicato al private equity, che punta ad una raccolta complessiva di 120 milioni di euro.

La strategia del fondo prevede di investire prevalentemente in operazioni di acquisizione di quote di maggioranza di Pmi appartenenti ai settori dei beni industriali, e in particolare dei cosiddetti “Distretti”, dei servizi, dell’healthcare, della tecnologia e dell’alimentare con una propensione al b2b e una forte attenzione alle tematiche Esg.

Loading...

Il fondo “Finint E4G”, che ha già raccolto più di 45 milioni di euro, ha una durata di 10 anni. «L’avvio del fondo si inserisce in un quadro economico che vede il mondo delle imprese ancora colpito dagli effetti della pandemia – afferma Mauro Sbroggiò, amministratore delegato di Finint Investments Sgr –. Gli investimenti si propongono di promuovere processi di crescita di lungo periodo per creare eccellenze di settore con un vantaggio competitivo e potenzialità di crescita, attraverso scelte equilibrate, adeguata patrimonializzazione e con un ricorso limitato alla leva e a strutture finanziarie complesse».

Particolare attenzione sarà riservata alle imprese appartenenti alle nicchie di mercato, con elevati tassi di crescita attesa e una significativa differenziazione di prodotti e servizi.

Verrà privilegiata l’attitudine alla digitalizzazione e alla riduzione dell’impatto sull'ambiente. Il team di gestione sarà guidato dall’ad Mauro Sbroggiò, con Vania Antonio Panizza nella veste di managing partner (che si unirà al team a partire dal primo settembre) e da Cristiano Menegus nella veste di partner.

Con una massa in gestione di oltre 2 miliardi di euro ed una struttura composta da oltre 80 professionisti Finint Investments Sgr è uno dei maggiori operatori nella gestione di fondi alternativi in Italia. La società di gestione del risparmio appartenente al Gruppo Banca Finint è attiva nella gestione di fondi mobiliari e immobiliari, con investitori, nazionali e internazionali. È la prima società di gestione del risparmio italiana autorizzata nel 2004 all’istituzione di fondi immobiliari alternativi e la prima ad istituire un fondo di questa tipologia.

«Per Finint Sgr – aggiunge l’amministratore delegato di Finint Investments Sgr, Sbroggiò – l’avvio del fondo Finint E4G segna un altro importante traguardo nella creazione di una gamma di prodotti dedicati al Private Capital e all’economia reale. Il successo raggiunto negli ultimi anni nell’asset class del private debt e dei crediti illiquidi ci permette di guardare al futuro con la consapevolezza di poter contare su una struttura dinamica ed efficiente in grado di affrontare le sfide del post pandemia e garantire ai nostri investitori profili di rischio-rendimento sempre adeguati».

Con il Fondo Finint E4G continua infatti il completamento della gamma dei prodotti mobiliari di Finint Investments Sgr dedicati al Private Capital assieme agli ormai consolidati Fondi dedicati agli NPLs e crediti illiquidi (Finint Principal Finance 1, Finint Principal Finance 1 e Fondo Efesto) e al Private Debt (Pmi Italia I, Pmi Italia II e Fondo Strategico Trentino Alto Adige).

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti