CRISI DI GOVERNO

Prodi propone una maggioranza «Ursula». Calenda: resto solo io contro governo Pd-M5S

Il padre nobile dei dem: bisogna gettare le basi di una maggioranza costruita attorno a un progetto di lunga durata. Calenda: maggioranza a favore del governo con M5S quasi unanime, attenderò gli eventi. Renzi: nel governo istituzionale non entro

di Alessia Tripodi


Crisi di governo, cos’è la «coalizione Ursula» proposta da Prodi

2' di lettura

Una coalizione di governo “Ursula” formata dalle forze politiche che a Strasburgo hanno eletto la nuova presidente della Commissione von der Leyen. È la proposta lanciata dall’ex premier Romano Prodi dalle pagine del Messaggero, che dà il suo ok a un accordo di legislatura tra M5S e Pd (e probabilmente Forza Italia, visto che anche gli azzurri erano tra le forze che hanno sostenuto von der Leyen). In vista delle comunicazioni di Giuseppe Conte al Senato previste per martedì, secondo Prodi «bisogna partire dalle ragioni che hanno portato al declino del governo attuale e preparare le basi di una maggioranza costruita attorno a un progetto di lunga durata, sottoscritto in modo preciso da tutti i componenti della coalizione». «È un compito difficilissimo - avverte - ma non impossibile. È stato messo in atto in Germania».

GUARDA IL VIDEO - Crisi di governo, cos'è la «coalizione Ursula» proposta da Prodi

«Dopo la presa di posizione di Prodi e il “defilamento” di Gentiloni direi che oramai la maggioranza a favore del Governo con i 5S è prossima all'unanimità» commenta su Twitter Carlo Calenda, che già ieri aveva avvertito: «Se i dem dialogano con i Cinquestelle, fondo un nuovo partito». E oggi il suo tweet si conclude con tono quasi rassegnato:« Le ragioni della mia contrarietà le ho esposte. Continuare la battaglia non ha più senso. Attenderò gli eventi».

LEGGI ANCHE / Conte in aula martedì: cosa può accadere

Anche Matteo Renzi affida ai social i chiarimenti sulla sua posizione rispetto a una crisi di governo sempre più ingarbugliata. «Salvini dice: farò di tutto pur di non far tornare Renzi al Governo. Tranquillo omonimo, io nel Governo Istituzionale non entro», twitta l’ex premier dem. E poi, rivolto al ministro dell’Interno, chiede: « Tu invece quando ti dimetti #CapitanFracassa?».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...