calo del 2,5% su anno

Produzione industriale: +2,5%gli ordini a maggio

Il fatturato nello stesso mese ha segnato un aumento dell'1,6% congiunturale e dello 0,2% su anno, mentre nei cinque mesi è stato dello 0,4%


default onloading pic

1' di lettura

Gli ordini dell’industria hanno registrato un aumento del 2,5% congiunturale a maggio (indice destagionalizzato) e un calo della stessa entità su anno (indice grezzo); in cinque mesi il calo è stato del 2,1 per cento. Lo comunica Istat, aggiungendo che il fatturato nello stesso mese ha segnato un aumento dell'1,6% congiunturale e dello 0,2% su anno, mentre nei cinque mesi è stato dello 0,4 per cento.

La componente estera degli ordini è salita del 2,5% congiunturale, come quella interna, mentre su base tendenziale i cali sono stati rispettivamente del 5% e dello 0,8%; per il fatturato estero +1,9% e per quello interno +1,4% su mese, mentre su anno l'estero segna -1,3% e l'interno +1%.

Con riferimento ai raggruppamenti principali di industrie, a maggio gli indici destagionalizzati del fatturato segnano un aumento congiunturale diffuso, più ampio per i beni strumentali (+3,4%) e più contenuto per i beni intermedi (+1,3%) e per l'energia (+1,2%), mentre i beni di consumo rimangono invariati. Con riferimento al comparto manufatturiero, i computer e prodotti di elettronica registrano la crescita tendenziale più rilevante (+19,1%), mentre l'industria farmaceutica mostra il calo maggiore (-8,5%). Per quanto riguarda gli ordini, la maggiore crescita tendenziale si registra nel settore delle apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (+8,9%), mentre il peggior risultato si rileva nell’industria farmaceutica (-7,1%).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...