auto

Profit warning della cinese Geely manda ko titoli auto

La casa della Repubblica Popolare ha avvertito che l'utile del primo semestre potrebbe accusare una flessione del 40%, risentendo della debolezza del mercato cinese. Anche le vendite della casa nei primi sei mesi 2019 sono calate del 15% circa

di Eleonora Micheli


default onloading pic

1' di lettura

Settore auto debole in Europa, penalizzato dalle preoccupazioni alimentate dal profit warning della cinese Geely. Il comparto segna una delle performance peggiori. Più nel dettaglio vanno male le azioni tedesche da Volkswagen a Daimler, fino a Bmw. Sono in calo anche le francesi Peugeot e Renault A Piazza Affari perdono quota le Fiat e anche le Ferrari.

Lunedì, in tarda serata, la società auto cinese Geely, nota per essere azionista della tedesca Daimler, ha avvertito che l’utile del primo semestre è atteso in netto ribasso. I conti verranno diffusi ad agosto. In particolare i vertici di Geely prevedono un calo del profitto dei primi sei mesi del 2019 attorno al 40% rispetto ai 6,7 miliardi di remimbi (circa 970 milioni di dollari) dello stesso periodo dell’anno scorso. A pesare sui numeri della casa è sia l'andamento debole del mercato auto cinese, sia la riduzione delle scorte da parte dei concessionari. La società auto della Repubblica Popolare ha anche indicato che le vendite di veicoli del primo semestre sono diminuite di circa il 15% rispetto all'anno precedente. Il mercato auto cinese è sotto i riflettori di tutte le case auto al mondo, dal momento che rappresenta uno dei bacini più importanti per la vendita di veicoli.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti