RIQUALIFICAZIONE

Progetto green per l’isola di San Servolo

Primo esperimento pilota nella Ue di efficientamento energetico pubblico-privato

di Valeria Zanetti

default onloading pic
L'iter di gara si è concluso e le società hanno annunciato la costituzione della newco veicolo Venice Light(Y)ear Benefit, che si farà carico delle operazioni

2' di lettura

Sull’isola veneziana di San Servolo sarà realizzato il primo progetto europeo di efficientamento energetico pubblico-privato, finanziato in equity crowdfunding. A proporlo alla San Servolo srl, che ha per socio unico la città metropolitana, Global Power Service di Verona ed InfinityHub di Venezia. L’iter di gara si è concluso e le due società hanno annunciato la costituzione della newco veicolo denominata Venice Light(Y)ear Benefit, che si farà carico delle operazioni. «La riqualificazione sarà finanziata al 100% da InfinityHub – dichiara il presidente, Massimiliano Braghin – attraverso la nostra undicesima campagna di equity crowdfunding, la prima esperienza europea che riguarda un complesso monumentale pubblico. Tutti i sottoscrittori potranno sostenere un progetto green e condividere gli utili della società di cui diverranno soci».

La raccolta fondi è stata lanciata il 24 febbraio sulla piattaforma www.crowdfundme.it. La San Servolo srl ha varato nel 2018 l’iniziativa Venice innovation design (Vid). L’isola è così stata dotata di reception, caffetteria e sono state ammodernate sei camere della struttura ricettiva, che a regime avrà oltre 300 posti letto. In attesa di partire con la seconda trance di lavori, che interesserà la palazzina del Grecale, è stata affidata la gara per l’efficientamento energetico. «Prevediamo di ottenere dal sole il 25% delle risorse energetiche necessarie al funzionamento del complesso e un contestuale risparmio dei costi», spiega Andrea Berro, amministratore unico di San Servolo srl. Saranno installate sei pergole fotovoltaiche con moduli trasparenti; i tetti, i marciapiedi pedonabili e le ciclabili saranno coperti con tegole e pavimentazione a celle fotovoltaiche; l’illuminazione degli edifici sarà sostituita con led. L’intervento ha un valore di 405mila euro circa e dovrebbe concludersi a fine luglio. Il centro accademico e congressuale dell’isola costituisce uno snodo che attrae professori, studenti e congressisti destinati a risiedere a Venezia parecchi giorni, garantendo una buona ricaduta economica al territorio. San Servolo è, infatti, sede della Venice international university (Viu), di una sezione dell’Accademia di Belle Arti, del collegio internazionale di Ca’ Foscari, della Fondazione Basaglia, del Centro di formazione in europrogettazione Aiccre e del Neuroscience school of advanced studies. «Il progetto coniuga innovazione e sostenibilità da sempre nel Dna di Global Power Service», conclude Enrico Zoccatelli, presidente della Esco veronese.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti