SMART MOBILITY

Progetto Qatar Mobility: Volkswagen in pole position per il trasporto autonomo

Volkswagen e Qatar Investment Authority (QIA ) hanno firmato il Progetto Qatar Mobility con l'obiettivo di sviluppare un servizio di trasporto autonomo entro il 2022.

di Giulia Paganoni

default onloading pic

Volkswagen e Qatar Investment Authority (QIA ) hanno firmato il Progetto Qatar Mobility con l'obiettivo di sviluppare un servizio di trasporto autonomo entro il 2022.


2' di lettura

Una flotta di navette elettriche a guida autonoma di Livello 4 introdurrà una nuova era di mobilità urbana a partire dal 2022. A Doha (Qatar), i rappresentanti di Volkswagen e della Qatar Investment Authority (QIA ) hanno firmato il Progetto Qatar Mobility che si pone come obiettivo lo sviluppo di un innovativo progetto di trasporto autonomo per trasformare la mobilità urbana grazie a navette e servizi di autobus autonomi.
35 ID. Buzz per il trasporto urbano
Il progetto avrà inizio nel 2022, quando il paese sarà sede dei campionati mondiali di calcio. Qia e Volkswagen lavoreranno insieme per sviluppare l'infrastruttura fisica e digitale necessaria per integrare una flotta di veicoli a guida autonoma nella rete di trasporto pubblico esistente nella capitale, Doha: 35 ID. Buzz autonomi verranno utilizzati come navette per il trasporto passeggeri insieme ad autobus Scania per operare su un sistema a guida autonoma a emissioni zero nell'area di Westbay su rotte semi- fisse. Le unità Aid e Moia del Gruppo Volkswagen saranno i fornitori delle tecnologie e del software. Per la prima volta quattro Marchi del Gruppo Volkswagen lavoreranno insieme su un simile progetto di mobilità urbana.
Sviluppi anche a livello normativo
Il progetto creerà un ecosistema per la guida autonoma che comprenderà la creazione di un adeguato quadro giuridico e un'infrastruttura di città intelligente, che potranno essere utilizzate come modello per trasformare la mobilità urbana anche oltre il Qatar stesso. I test dei veicoli navetta dovrebbero iniziare nel 2020 e le prove pubbliche nel 2021. Il progetto entrerà in funzione entro la fine del 2022, fornendo una vetrina tecnologica dei futuri sistemi di trasporto pubblico a guida autonoma.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti