Università di Torino

Pronti oltre 25 milioni per reclutare nuovi ricercatori

Via libera al piano straordinario: spazio a 239 nuovi dottorandi e ricercatori che lavoreranno multidisciplinarmente con particolare attenzione all’innovazione e alle tematiche green

di Claudio Tucci

Pnrr, Messa: "Misure ricerca incentrate su recupero di genere e gap generazionale"

2' di lettura

Via libera a un piano di investimento straordinario per la ricerca e per assumere nuovi ricercatori all’università di Torino. Lo hanno annunciato il rettore Stefano Geuna, insieme alla prorettrice Giulia Carluccio e al direttore generale Andrea Silvestri. Con i decreti ministeriali Dm 1061-1062-737, emanati ad agosto 2021 per avviare rapide misure di intervento per affrontare l'attuale crisi pandemica, sono state assegnate dal Miur nuove risorse a sostegno della ricerca scientifica sui temi dell’innovazione e del green, in linea anche con le indicazioni contenute nel Pnrr.

Porte aperte a 239 dottorandi e ricercatori

Grazie a questi provvedimenti, l’università di Torino avvierà il reclutamento di 239 nuovi dottorandi e ricercatori, distribuiti nei 27 Dipartimenti, che lavoreranno multidisciplinarmente con particolare attenzione all'innovazione e alle tematiche green.

Loading...

Il piano straordinario

L’investimento previsto è di oltre 25 milioni di euro (fondi ministeriali e cofinanziamento dell’ateneo e dei suoi Dipartimenti) e permetterà l’attivazione di 67 nuovi contratti RtdA e di 172 borse di ricerca.I programmi di reclutamento, in linea con le priorità strategiche europee, prevedranno per le nuove leve dell’ateneo anche un periodo di ricerca in impresa e un periodo di ricerca all’estero. Un piano straordinario che avrà dunque impatto non solo sull’università, incrementando sostanzialmente il numero di ricercatori, ma che consentirà anche di creare nuove opportunità di scambio con il tessuto produttivo e il mondo delle imprese e che favorirà l'internazionalizzazione dell’ateneo e del suo territorio.

Opportunità di sviluppo attraverso la ricerca

«UniTo - dichiara il rettore Stefano Geuna - ha dimostrato determinazione e capacità, organizzativa e progettuale, nel contribuire alle opportunità di sviluppo attraverso la ricerca. Questo è il momento di puntare sui giovani e sulla ricerca di qualità. Stiamo realizzando anche un nuovo modo di fare ricerca che, nel rispetto della sua autonomia progettuale, nasce e si sviluppa tenendo conto dell’impatto sul sistema delle imprese. Da tempo si avverte questa necessità, ora è il momento di un cambio di passo del quale siamo orgogliosi».

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati