analisi tecnica

Prosegue la fase positiva dell’azionario globale

di Andrea Gennai


(Reuters)

2' di lettura

Nessuna novità di rilievo da un punto di vista tecnico per il mercato azionario globale. L’equity resta ben impostato anche se mancano segnali di forza particolarmente convincenti. La caratteristica dominante in questo momento appare l’assenza di venditori: prevale ancora l’ottimismo che ci siano spazi di apprezzamento per le Borse. Statisticamente parlando la fase rialzista, senza un seppure minimo segnale di correzione, sta diventando abbastanza insolita anche se non dobbiamo dimenticarci il rally quasi ininterrotto che l’indice Msci World mise a segno nel 2017.

VERSO I MASSIMI
VERSO I MASSIMI
VERSO I MASSIMI

I livelli e il bilancio settimanale
L’indice Msci World è arriva in prossimità dei 2.160 punti, al massimo dallo scorso ottobre. Il progresso dal minimo di dicembre supera di poco il 20% e il mercato sta praticamente riassorbendo l’intera discesa sviluppatasi tra ottobre e la fine del 2018. Un recupero a “V” che nel recente passato non ha molti eguali. Il mercato comincia a essere tirato e conferma la formazione di una configurazione a “cuneo” che potrebbe preludere anche a un’uscita ribassista violenta. Ma al momento non ci sono segnali.

La volatilità si sta ulteriormente comprimendo ed è scesa sotto i 15 punti, dai minimi di ottobre. In questo contesto non sono da escludere improvvisi cambi di fronte. Il primo supporto di rilievo passa intorno a 2.080 punti e fino a quella soglia eventuali correzioni sarebbero fisiologiche e non comprometterebbero il tono positivo di fondo. Verso l’alto il primo target dell’attuale movimento si posiziona intorno a 2.200 punti, vale a dire il top di settembre: il livello non è molto distante.

Venendo al bilancio sui principali listini internazionali, il quadro appare variegato. Da un lato ci sono Borse che hanno registrato frazionali rialzi, inferiori all’1%, come Milano e l’indice S&P 500. Poco mosso Francoforte mentre i maggiori ribassi si registrano tra alcuni emergenti come il Bovespa e l’Hang Seng.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti