AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùBorsa

Prysmian continua a salire, attesa per mosse Ue su fibra cinese

Il 23 novembre potrebbero essere annunciati dazi al 44%

di Eleonora Micheli

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Prysmian sotto la lente a Piazza Affari, mentre gli investitori si interrogano sulle mosse dell’Europa nei confronti delle tariffe sulla fibra dalla Cina. Dallo scorso 8 ottobre le Prysmian hanno registrato un rialzo quasi senza interruzione, mettendo a segno un progresso complessivo del 20%.

Lo scorso 11 novembre la società ha comunicato i conti dei primi nove mesi risultati leggermente al di sopra del consensus, con un fatturato di 9,2 miliardi, in crescita organica dell'11,4%, e un utile netto in volata dell'82,1% a 255 milioni di euro. Ma a riaccendere i riflettori sulla società negli ultimi giorni è più che altro l'attesa per le decisioni che l'Unione europea prenderà sui dazi sulla fibra cinese. Goldman Sachs, in una nota, sostiene che Bruxelles dovrebbe imporre dazi pari al 44% e che la decisione dovrebbe essere annunciata il prossimo 23 novembre. «Questo è molto importante per Prysmian – sostengono gli esperti della banca d’affari», ricordando che il business delle tlc della società ha sofferto proprio a causa del dumping cinese sui prezzi della fibra.

Loading...

Anche nel terzo trimestre i conti di Prysmian della divisione tlc sono stati giudicati poco entusiasmanti, sebbene saliti del 9,4%. Il consensus, però, si aspettava una crescita almeno pari al 10%. «In passato – sostengono ancora gli analisti di Goldman - la stessa Prysmian aveva sostenuto che qualsiasi tariffa sopra il 30% sarebbe sufficiente per iniziare a invertire la pressione al ribasso sui prezzi dell'Unione Europea. Quindi il 44% è probabilmente migliore del previsto». Secondo la banca d’affari l’attesa dell’annuncio sulle tariffe potrebbe continuare a sostenere le quotazioni di Prysmian. Di recente, invece, gli analisti di Equita avevano consigliato cautela ('Hold') sulle Prysmian, pur apprezzando i conti del terzo trimestre. Conti che avevano indotto la sim a ritoccare al rialzo del 7,5% il target di prezzo, portandolo a 35 euro.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti