partnership

QC Terme collabora con lo chef Andrea Berton

Lo chef firma i buffet del pranzo delle 10 spa e resort del gruppo, studiando il menù con una scelta di piatti sani e leggeri, che cambiano a ogni stagione

di Sara Magro

default onloading pic

Lo chef firma i buffet del pranzo delle 10 spa e resort del gruppo, studiando il menù con una scelta di piatti sani e leggeri, che cambiano a ogni stagione


2' di lettura

QC Terme ha avviato una collaborazione con Andrea Berton, stella dell'alta cucina milanese. Da metà dicembre 2019, lo chef firma i buffet del pranzo delle 10 spa e resort del gruppo, studiando il menù con una scelta di piatti sani e leggeri, che cambiano a ogni stagione. In inverno, si trovano vellutate calde, di zucca e nocciole o di porro e patate da rifinire con cipolla croccante e crostini di pane, e alcuni piatti freddi come il riso venere con cipolline, barbabietole e zenzero e il tacchino con spezie orientali. Sul buffet si trovano anche le verdure per comporre l'insalata a piacimento, salumi e formaggi che variano a seconda di dove si trova il centro: la fontina in Val d'Aosta o lo speck in Val di Fassa. La collaborazione è in progress, e lo chef Berton è già al lavoro per studiare anche i menu dei due ristoranti alla carta al Grand Hotel Bagni Nuovi di Bormio e a Roma.

I menù dello chef Berton per QcTerme

I menù dello chef Berton per QcTerme

Photogallery8 foto

Visualizza

Per Berton, la collaborazione è anche l'occasione per «sdoganare l'idea che il cibo di alta qualità sia riservato solo a una nicchia di persone». D'altra parte era proprio l'obiettivo, confermato da Filippo Fanti, supervisor di QC Terme per il Food & Beverage: «I nostri buffet sono già veri e propri “wellness lunch” gustosi per il palato, ma volevamo aggiungere un tocco in più». Più in generale, conferma la strategia di accessibilità dell'azienda italiana, i cui centri offrono un benessere alla portata di tutti: nelle dieci spa italiane, sparse dalle Dolomiti a Roma, si può trascorrere una giornata tra acque calde, idromassaggi, getti, vapori, saune, e altri piacevoli relax, come il nuovo menù d'autore e la possibilità di soggiornare negli hotel del gruppo, cinque con l'ultimo aperto a San Pellegrino, in Val Brembana lo scorso dicembre.

La formula del gruppo sembra funzionare a gonfie vele, e sono in programma nuove aperture tra le quali, verso la fine del 2020, a New York, su Governor's Island, con le piscine davanti allo skyline di Brooklyn e Lower Manhattan.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti