Non solo libri anche indicazioni e consigli pratici

Qual è il «vostro» festival letterario? Ecco una guida agli eventi 2019

di Alessandra Tedesco


default onloading pic

6' di lettura

Prime settimane dell'anno, tempo di fare planning e, perché no, organizzare qualche bel fine settimana culturale, all'insegna dei tanti festival letterari (in Italia ce ne sono più di mille). Ma è bene pensarci in tempo e fissare le date sull'agenda.

Il primo appuntamento dell'anno è per agli appassionati di gialli, thriller e noir: dall'1 al 3 febbraio a Suzzara (Mantova) c'è il “Nebbiagialla Suzzara Noir Festival”, organizzato da tredici anni dallo scrittore e giornalista Paolo Roversi. Quest'anno ci saranno Carlo Lucarelli, Marcello Simoni con i suoi gialli storici, Roberto Costantini che ha da poco pubblicato l'ultimo romanzo con il suo protagonista seriale, il commissario Balistreri, che ora va in pausa a tempo indeterminato. Il programma completo su www.nebbiagialla.eu .
Consiglio pratico: prenotare una camera in uno dei tanti bed & breakfast della zona e andare in auto per potersi muovere con facilità.

A marzo vale la pena organizzare un week end lungo a Roma e godersi in pieno “Libri Come” che si svolge dal 14 al 17 marzo all'Auditorium Parco della musica e che nel 2019 compie dieci anni. Il tema di questa edizione è la Libertà, tema sul quale ci saranno conferenze di scrittori e intellettuali italiani e stranieri. Qualche anticipazione sugli ospiti: il nuovo caso letterario spagnolo Manuel Vilas, insieme al grandissimo Javier Cercas, e poi anche Olga Tokarczuk, vincitrice del Man Booker International Prize. Consiglio pratico: trovare una sistemazione in zona Ponte Milvio, ottima per la movida serale e i ristoranti e vicina all'Auditorium.

A maggio l'evento più atteso dell'anno dai lettori: il Salone del libro di Torino. Nonostante le vicessitudini giudiziarie ed economiche derivate da una cattiva gestione dei fondi (c'è un'inchiesta in corso), la manifestazione è confermata e si svolgerà dal 9 al 13 maggio. Al Salone del libro si possono naturalmente comprare libri (ci sono quasi tutte le case editrici, dalle grandi alle piccole) ma si può soprattutto assistere agli incontri con autori italiani e internazionali. E' necessario analizzare bene il programma, ricchissimo, in modo da scegliere quello che interessa di più. Per gli incontri più gettonati è necessario mettersi in coda. Da considerare che gli incontri nelle sale chiuse hanno un'acustica decisamente migliore degli eventi organizzati nei corner senza copertura che sono ovviamente disturbati dal rumore di fondo. Consiglio pratico: prenotare un hotel o altra sistemazione lungo la linea metropolitana. C'è infatti la fermata Lingotto comodissima per chi deve visitare il Salone.

A cavallo fra maggio e giugno (le date non sono ancora state stabilite) da non perdere “La festa del racconto” che si svolge a Carpi e in altri comuni vicini (provincia di Modena). Ci sono sempre scrittori italiani e internazionali interessanti ed è un festival a misura di lettore: è facile incontrare per strada, al bar o al ristorante gli autori protagonisti degli incontri. Da non dimenticare che siamo nel modenese e quindi anche il palato ha la sua soddisfazione! Per conoscere le date precise e il programma monitorare il sito https://www.festadelracconto.it/

Se avete figli l'appuntamento da non perdere è con “Mare di libri” a Rimini dal 14 al 16 giugno. Rimini non è solo mare e divertimento, ma anche libri per bambini e ragazzi. Un festival in cui sono gli stessi giovani, supportati da uno staff di adulti, a decidere gli scrittori da invitare. Sono sempre le ragazze e i ragazzi a gestire la logistica e a dare consigli ai visitatori. In quei tre giorni nelle piazze di Rimini si respira un'aria particolare, entusiasmo e voglia di fare che danno la carica anche ai lettori adulti.

A giugno a Palermo c'è un festival che oltre a ospitare scrittori di qualità si svolge in un luogo magico e bellissimo: l'Orto Botanico. A “Una marina di libri” sotto un albero secolare o una pianta esotica, accanto a una pianta rara o carnivora, gli autori che pubblicano con case editrici indipendenti raccontano i loro libri. Un'oasi naturale e culturale in cui si alternano presentazioni, reading, concerti e laboratori per bambini. L'occasione per organizzare un bel fine settimana a Palermo.

Sempre a giugno (dal 4 al 7) in un piccolo centro della Sardegna, Gavoi (Nuoro), nella Barbagia, lontano dal mare e dal turismo chic, c'è un festival di alto livello, molto amato dagli stessi scrittori. È “L'isola delle storie” . Gli incontri si svolgono nelle piazze e nelle strade, tutto il centro viene chiuso al traffico quindi bisogna lasciare le auto fuori e muoversi a piedi. Consigli pratici: scarpe comode e prenotare con grande anticipo se si vuole dormire a Gavoi perché le strutture ricettive (bed&breakfast) sono poche. Festival adatto alle famiglie visto che ha un consistente programma dedicato a bambini e ragazzi.

Gli amanti del vino di qualità e dei libri devono fissare in agenda queste date: 6 e 7 luglio. A Barolo (Cuneo) c'è Collisioni , un festival nato soprattutto per la musica rock (i concerti si svolgono per tutto il mese di luglio), ma che dedica due giorni alla letteratura. E che letteratura! In genere ci sono grandi nomi italiani e internazionali. Nei giorni del festival non è possibile arrivare a Barolo in auto. Ci sono ampi parcheggi esterni e navette con le quali raggiungere il paesino. Una bella occasione per organizzare un week end nelle Langhe, bere ottimo vino e ascoltare gli scrittori.

La seconda metà di luglio è il momento buono per organizzare una mini-vacanza in Toscana, a Cortona, vicino Arezzo, dove c'è il Cortona Mix Festival. Una manifestazione che mette insieme musica, letteratura e un po' di cinema. Gli incontri con gli scrittori italiani e stranieri si svolgono nel pomeriggio e, se c'è bel tempo, anche in un bellissimo chiostro. Da non perdere i dipinti del Beato Angelico al Museo Diocesano. L'auto si lascia in un parcheggio ai piedi del borgo etrusco che si gira a piedi.

A settembre uno degli appuntamenti più attesi dai lettori italiani: il Festivaletteratura di Mantova che quest'anno si svolge dal 4 all'8. È il Festival di riferimento in Italia con un programma molto ricco che comprende autori famosi e altri poco conosciuti, quasi di nicchia. Il bello di Festivaletteratura è che il lettore si fida delle scelte dell'organizzazione. Capita, dunque, di andare a un incontro con uno scrittore sconosciuto e innamorarsene perdutamente per poi magari dopo qualche anno vederlo insignito del Nobel per la letteratura. Gli incontri si tengono all'aperto e al chiuso, nei bellissimi palazzi del centro di Mantova. Consigli pratici: prenotare hotel con grande anticipo perché molti posti letto sono opzionati da case editrici e addetti ai lavori. In genere le strutture alberghiere fuori città hanno un servizio di bus navetta per il Festival. Portare esclusivamente scarpe comode: attraversare piazza Sordello con i tacchi potrebbe essere un'impresa estrema! Selezionare con cura gli incontri da seguire (il programma è ricco) e prenotare sul sito.

Altro festival molto amato dai lettori è Pordenonelegge, ovviamente a Pordenone dal 18 al 22 settembre. Un festival di grande qualità cresciuto tanto negli ultimi anni. Gli ospiti arrivano da tutte le parti del mondo. Ci sono scrittori mainstream, ma anche nomi ricercati e scoperte da fare. Spesso gli autori, sia italiani che stranieri, presentano in questo festival i loro libri in anteprima. Tutto è concentrato nelle strutture del centro ed è facile incontrare gli scrittori in un locale per bere uno spritz. Ancora top secret il programma 2019, è necessario tenere d'occhio il sito https://www.pordenonelegge.it/

Formalmente è un festival dedicato alla letteratura femminile, ma negli ultimi anni il Women’s Fiction Festival ha iniziato a invitare anche scrittori uomini. Si svolge a fine settembre a Matera che fra l'altro quest'anno è anche Capitale europea della cultura. Gli incontri con le scrittrici e gli scrittori si svolgono in vari luoghi nei Sassi in luoghi suggestivi. La partecipazione agli eventi è libera, mentre per gli aspiranti scrittori e gli addetti ai lavori c'è la possibilità di iscriversi (a pagamento) al Congresso Internazionale dove assistere a incontri ad hoc o fissare appuntamenti con agenti letterari per proporre la propria opera.

L’autunno è il momento giusto per organizzare un fine settimana o una piccola vacanza nel pavese, a Vigevano, dove dal 17 al 27 ottobre si svolge la Rassegna Letteraria, giunta alla 18esima edizione. Scrittori famosi, soprattutto italiani, incontrano il pubblico in un luogo affascinante come il Castello Sforzesco. Ci si può concedere una pausa piacevolissima in uno dei tanti caffè nella Piazza Ducale, una delle piazze più belle al mondo. Sabato 19 e domenica 20 ottobre saranno anche conferiti i premi alla carriera, sia italiano che internazionale.

Infine chiudiamo a dicembre, a cavallo dell'Immacolata, nuovamente con Roma dove si svolge la tradizionale fiera della piccola e media editoria “Più libri più liberi”. Da un paio di anni la manifestazione è stata trasferita nella cosiddetta Nuvola di Fuksas, ossia il Roma Convention Center, uno spettacolo architettonico. Qui le case editrici piccole e medie hanno i loro stand per la vendita di libri e organizzano incontri con i loro autori. Presenza quasi fissa è quella di Andrea Camilleri.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...