INNOVAZIONE

Qualcomm inventa il chip per la guida autonoma

default onloading pic


2' di lettura

Qualcomm entra nella tecnologia per le auto a guida autonoma. il chip maker californiano, protagonista dei System on chip per smartphone, ha annunciato un chipset che battezzato 9150 C-V2X è la prima soluzione commerciale Cellular Vehicle-to-Everything (C-V2X) basata sulle specifiche della release 14 3GPP (3rd Generation Partnership Project) per la comunicazione diretta basata su interfaccia PC5. Per indirizzare la domanda dei costruttori di autovetture automobilistici di sicurezza stradale attraverso soluzioni C-V2X, la diponibilità del chipset su sample commerciali è prevista a partire dalla seconda metà del 2018.

Inoltre, per aiutare l'ecosistema automotive a velocizzare il time-to-market, oggi Qualcomm Technologies ha introdotto anche il nuovoReference Design QualcommC-V2X, che includerà il chipset 9150 C-V2X con funzionalità GNSS integrate, oltre a un processore applicativo in grado di operare il modulo V2X ITS (Intelligent Transportation Systems) oltre a un applicativo per la sicurezza hardware (HSM – Hardware Security Module).

Le tecnologie C-V2X comprendono complessivamente due modalità di trasmissione – comunicazioni dirette e network-based – che costituiscono due funzionalità chiave per le soluzioni di guida sicura e autonoma e che – combinate a sensori ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) quali telecamere, radar e LIDAR – forniscono informazioni relative all'ambiente che circonda il veicolo, inclusi scenari NLOS (non-line-of-sight).

La comunicazione diretta basata su tecnologia C-V2X è progettata per garantire sicurezza attiva così come permette di acquisire informazioni relative allo scenario in cui si trova il veicolo. Questo è possibile in quanto il sistema consente di rilevare e scambiare informazioni utilizzando una trasmissione a bassa latenza all'interno della banda ITS a 5,9 GHz armonizzata a livello globale per scenari Vehicle-to-Vehicle (V2V), Vehicle-to-Infrastructure (V2I) e Vehicle-to-Pedestrian (V2P) senza la necessità di richiedere SIM (Subscriber Identity Module), abbonamento cellulare o assistenza di rete.

In modo complementare alle trasmissioni di comunicazioni dirette, le comunicazioni network-based sono progettate per utilizzare gli operatori wireless 4G e le emergenti reti wireless 5G per scenari Vehicle-to-Network (V2N) operando oltre lo spettro licenziato dell'operatore per supportare telematica, infotainment connesso nonchè una crescente varietà di casi di utilizzo con informazioni di sicurezza avanzate. Gli standard C-V2X includono le specifiche globali 3GPP agli strati radio che riutilizzano il servizo stabilito, oltre agli strati applicativi definiti dall'industria dei trasporti tra cui SAE (Society of Automotive Engineers) e ETSI-ITS (European Telecommunications Standards Institute ITS) che utilizzano gli investimenti ITS per favorire l'evoluzione dei layer superiori a supporto di funzionalità nuove e potenziate.

Qualcomm Technologies è impegnata da anni nell'ecosistema V2X. Con i prodotti basati sullo standard IEEE 802.11p e il nuovo chipset 9150 C-V2X, Qualcomm Technologies conferma il suo forte impegno nel supportare il trasporto automobilistico sicuro e connesso. Il chipset 9150 C-V2X è progettato per offrire all'industria funzionalità V2X potenziate, tra cui portata di comunicazione estesa, affidabilità migliorata e prestazioni NLOS per ottimizzare il supporto assicurando esperienze di guida sicure e autonome. Vantando un solido percorso evolutivo verso la tecnologia 5G basata su New Radio (NR) in 3GPP, Qualcomm Technologies continua a investire nella roadmap C-V2X e in funzionalità C-V2X basate su 5G-NR nuove e complementari.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti