Religione &Finanza

Quando è la fede che indirizza le scelte d’investimento

Per l’Islam e la Cei vale il divieto di investire in attività contrarie ai principi etici ma condividono i principi di fratellanza e giustizia distributiva

di Lucilla Incorvati

4' di lettura

Seppure fanno riferimento a mondi e filosofie di vita molto diversi tra loro, c’è un filo conduttore che lega gli investimenti realizzati nel rispetto di principi religiosi, siano essi cattolici o ispirati all’Islam. Certamente in comune hanno la limitazione nel ricorrere a certe attività e pratiche (i divieti di investire in attività contrarie ai principi etici e in aziende attive nella contraccezione e nella ricerca sulle cellule staminali) ma condividono anche i principi di fratellanza e di giustizia...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti