ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùvalute

Quanto può salire la sterlina con l’accordo sulla Brexit?

I saliscendi della sterlina sono destinati a proseguire nei prossimi giorni almeno fino all’appuntamento chiave: il vertice europeo sulla Brexit di giovedì

di Andrea Franceschi


default onloading pic

2' di lettura

Dopo il rally dell’ultima settimana nel corso della quale il pound è arrivato ad apprezzarsi di oltre il 3% sul dollaro (maggior rialzo settimanale da due anni a questa parte) a inizio settimana sono scattate le prese di profitto. In una giornata ancora estremamente volatilie, il 14 ottobre il pound è arrivato a svalutarsi dell’1% sul dollaro toccando quota 1,2524 per poi recuperare completamente le perdite toccando un massimo di giornata a 1,2634 salvo tornare sotto 1,26 in serata. Oggi, 17 ottobre, alla notizia dell’accordo, la sterlina è subito rimbalzata su dollaro ed euro.

A penalizzare il pound erano state le dichiarazioni rilasciate domenica dal capo negoziatore per l’Ue Michel Barnier che ha espresso perplessità sulle proposte di Boris Johnson circa la risoluzione della controversia sul confine nordirlandese.

Queen's Speech: Brexit 31 ottobre priorità, tuteleremo chi resta

Gli analisti di Goldman Sachs csono ottimisti a riguardo e stimano che la sterlina possa continuare ad apprezzarsi fino a raggiungere quota 1,30 dollari.

LEGGI ANCHE / Hard Brexit, è allarme nel porto più grande d'Europa: rischia anche l'Italia?

Dal giorno del referendum sulla Brexit la sterlina risulta in calo del 13,7% nel cambio con il dollaro e del 12% nel cambio con l’euro. Una flessione che non riflette tanto i fondamentali dell’economia quanto l’incertezza sull’esito delle trattative per l’uscita dall’Unione. Un’incertezza che Michael Metcalfe, Responsabile Global Macro Strategy di State Street, ha calcolato essere pari al 7% rispetto ai valori attuali. Il che equivale a dire che un’eventuale accordo per un divorzio dall’Unione avrebbe l’effetto di innescare un apprezzamento di uguale misura della valuta britannica.

CONSULTA ANCHE / Le quotazioni in tempo reale della sterlina

Questo nell’immediato. Meno chiare sono le prospettive di medio-lungo termine. Finora l’economia britannica ha risentito solo indirettamente della Brexit per via dell’incertezza che questo scenario ha alimentato. Dal 31 ottobre in poi, se ci sarà il divorzio e l’uscita dall’Ue, gli effetti della Brexit saranno diretti. Con quali effetti per l’economia e di conseguenza le quotazioni della sterlina? Per fare una stima bisognerà avere i dettagli dell’accordo di separazione. Al netto dei possibili spiragli c’è da mettere in conto una navigazione in acque inesplorate ancora molto lunga e perigliosa.

(Articolo aggiornato il 17 ottobre alle 11.57)

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Andrea Franceschiredattore

    Luogo: Milano

    Lingue parlate: Italiano, inglese

    Argomenti: Mercati, finanza, bond, azioni. obbligazioni, titoli di stato, banche, borsa, politica monetaria, Bce, Fed, tassi

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...