in testa il friuli venezia giulia

Quattro scuole su 10 hanno una palestra. Maglia nera a Calabria e Campania

di Nicoletta Cottone


Tutti promossi sui banchi di scuola: la bocciatura non è più di moda

3' di lettura

In Italia quattro scuole su 10 sono dotate di impianti sportivi, come palestre o piscine. Esattamente il 40,7% delle scuole ha una palestra o una piscina. Lo attesta il report realizzato da Openpolis “Quanto conta la presenza delle palestre nelle scuole”. Avere l’opportunità di frequentare una palestra ha un effetto benefico sulla crescita del minore, oltre a una forte valenza educativa. Proprio nello sport si impara il rispetto non solo dei compagni, ma anche degli avversari. Le attività sportive - come segnala l’indagine Eurydice - sono in grado di garantire uno sviluppo equilibrato del minore e la nascita di relazioni positive fra gli studenti.

GUARDA IL VIDEO - Tutti promossi sui banchi di scuola: la bocciatura non è più di moda

Sport a prezzi accessibili anche per le famiglie del territorio
Il report Openpolis mette in luce come la presenza di palestre sia importante non solo nell’ambito delle attività scolastiche, ma anche per le famiglie del territorio. Già a partire dagli anni '70 le palestre scolastiche sono state utilizzate per promuovere lo sport a prezzi accessibili. E oggi molti impianti sportivi delle scuole vengono utilizzati anche per attività pomeridiane. Così la scuola si trasforma in presidio educativo e sociale del territorio nelle piccole città, come in periferia, dove magari è meno facile frequentare palestre.

QUANTE SCUOLE HANNO UNA PALESTRA

Dati in % (Fonte: Miur)

In testa Friuli Venezia Giulia e Piemonte
Lo studio, esaminando i dati Miur, ha contato che in base ai dati 2017 mediamente in Italia 4 scuole su 10 sono dotate di impianti sportivi, come palestre o piscine. Il 40,7% degli edifici scolastici hanno una palestra o una piscina. Ma si tratta di un dato a geografia variabile.

GUARDA IL VIDEO - Maturità: ecco i voti dei politici da Conte a Di Maio

É il Friuli Venezia Giulia la regione dove si trova il massimo numero di edifici scolastici con palestra: sono nel 57,7% delle scuole. Segue il Piemonte con il 51,01%. Al di sopra della media nazionale si trovano altre 8 regioni: Toscana, Lazio, Marche, Puglia, Lombardia, Veneto, Sardegna e Basilicata. Le regioni con meno palestre nelle scuole si trovano invece in Calabria (22,32%) e in Campania (25,7%). Ci sono poi una serie di province con buoni risultati, anche se si trovano in regioni al di sotto della media. Per esempio Caltanissetta, a quota 55%, a fronte di una media siciliana del 37%. O Savona al 53%, rispetto al 40% della Liguria.

LE DIECI PROVINCE CON MENO PALESTRA NELLE SCUOLE

Dati in % (Fonte: Miur)

Chi ha meno palestre
Le 10 province dove meno scuole hanno una palestra o una piscina annessa in 9 casi sono nel Mezzogiorno. Unica eccezione è Rimini con il 23,2%, al di sotto della media regionale del 34,64%. In testa alla classifica da “maglia nera” ci sono 4 delle 5 province calabresi. Nella città metropolitana di Reggio Calabria poco più di un edificio scolastico su 5 (20,42%) ha una palestra o una piscina. Cifre solo di poco superiori si registrano a Vibo Valentia, Cosenza e Crotone. L'altra provincia calabrese - Catanzaro - sfiora il 25%.

Chi ha più palestre
Le dieci province con più palestre sono capitanate da Pordenone, Trieste e Prato. Nel dettaglio in Friuli Venezia Giulia 3 su 4 superano o si avvicinano al 60%: Pordenone (65%), Trieste (61%), Udine (58%). Nel centro-nord ci sono Varese (57%) e Monza (56%). In Piemonte il dato più alto è a Torino, con il 58%. In Toscana i valori più alti si registrano a Prato (59%), Firenze e Massa Carrara (55%).

LE 10 PROVINCE CON PIÙ PALESTRE NELLE SCUOLE

Dati in % (Fonte: Miur)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...