arte

Quella dedicata a Raffaello si delinea come la mostra dell’anno

Nel cinquecentenario della morte, dal 5 marzo al 2 giugno, le Scuderie del Quirinale ospitano la grande esposizione

default onloading pic

Nel cinquecentenario della morte, dal 5 marzo al 2 giugno, le Scuderie del Quirinale ospitano la grande esposizione


1' di lettura

Quella su Raffaello si prenannuncia come la mostra dell’anno e c’è da scommettere sul facile successo nei 500 anni dalla morte del genio urbinate . Le Scuderie del Quirinale presentano, dal 5 marzo al 2 giugno in collaborazione con la Galleria degli Uffizi, la mostra a lui dedicata , curata da Marzia Faietti e Matteo Lafranconi con il contributo di Vincenzo Farinella e Francesco Paolo Di Teodoro.

Si tratta, come si legge nella presentazione del sito dell Scuderie, “di una mostra monografica, con oltre duecento capolavori tra dipinti, disegni ed opere di confronto, dedicata a Raffaello nella ricorrenza del cinquecentenario della sua morte, avvenuta a Roma il 6 aprile 1520 all'età di appena 37 anni”.

E ancora, “l'esposizione, che trova ispirazione particolarmente nel fondamentale periodo romano di Raffaello che lo consacrò quale artista di grandezza ineguagliabile e leggendaria, racconta con ricchezza di dettagli tutto il suo complesso e articolato percorso creativo attraverso un vasto corpus di opere , per la prima volta esposte tutte insieme.
I prestiti eccezionali provengono dalle maggiori istituzioni culturali: tra questi, in Italia, le Gallerie Nazionali d'Arte Antica, la Pinacoteca Nazionale di Bologna, il Museo e Real Bosco di Capodimonte, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, la Fondazione Brescia Musei, e all'estero, oltre ai Musei Vaticani, il Louvre, la National Gallery di Londra, il Museo del Prado, la National Gallery of Art di Washington, , l'Albertina di Vienna, il British Museum, la Royal Collection, l'Ashmolean Museum di Oxford, il Musée des Beaux-Arts di Lille.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti