Bitcoin & dintorni

Quella sentenza della Corte di New York che tiene in ansia il mondo delle criptovalute

di Gianfranco Ursino

default onloading pic
(AdobeStock)


2' di lettura

L’appuntamento è fissato per il prossimo 15 gennaio presso gli uffici della Corte Suprema di New York. Entro tale data iFinex Inc, la società capogruppo che controlla la società emittente del Tether e Bitfinex (la Borsa non regolamentata di criptovalute), dovrebbe produrre la sua difesa per cercare di scagionarsi dall’accusa di frode da 850 milioni di dollari. Un buco - secondo l’accusa del procuratore Letitia James - coperto togliendo riserve al Tether.

I vertici ...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti