ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBussola

Quello che c’è da sapere per scegliere il laptop. Breve guida per non sbagliare

Quello che deve interessare è la versione del processore che vuole dire minori consumi energetici e prestazioni superiori

di Luca Tremolada

Intelligenza artificiale, didattica e metodi di elicitazione della conoscenza

2' di lettura

Entrate in una grande catena di elettronica di consumo e dovete avere ben chiaro da che parte dirigervi. Perché sbagliare notebook vuole dire lamentarsi per almeno tre o quattro anni della propria vita. Quindi, procediamo: se siete un utente Apple, avete iPhone e iPad non dovete avere dubbi, dirigetevi senza timore dove sapete perché la nuova generazione di MacBook con il nuovo processore M1 è la migliore in circolazione.

Nel giardino recintato di Cupertino il fiore più splendente è il Mac Studio (che non è un portatile) ma è qualcosa di fuori dall’ordinario. Se vivete bene nel mondo Windows, avete uno smartphone Android (si sintonizza benissimo) e non potete fare a meno di Word, Excel, Outlook, eccetera, oltre ad altri tipi di software specifici per il lavoro allora buttate d’obbligo un occhio al Surface Laptop 4 di Microsoft.

Loading...

L’integrazione hardware-software è ormai un mantra e una certezza se cercate prodotti ottimizzati. Che non vuole dire che sono migliori in assoluto, ma sono i migliori a svolgere programmi nativi.

Attenzione alle formule promozionali

Non fatevi distrarre troppo dalle formule marketing come 2-in-1 che vuole dire con lo schermo che si stacca e diventa un tablet o laptop da gamer.

Quello che vi deve interessare è la versione del processore che vuole dire minori consumi energetici e prestazioni superiori, almeno otto Gb di Ram (meglio 16 Gb se sei multitasking o lavori con video o giochi) una memoria di archiviazione SSd (più veloce). Per risparmiare nel disco rigido e 32 Gb ti sembrano pochi puoi anche pensare a una unità esterna. Ricordatevi però di fare il backup spesso e di non tenere tutta la propria vita professionale dentro un unico dispositivo.

Poi è finito il tempo dei portatili con tante porte di ingresso. Roba da nativi digitali. I nuovi laptop hanno la porta Usb-C e stop. Quindi guardate quello che avete in casa e magari comprate un adattatore.

Infime, c’è il fattore forma. Che per essere concreti si traduce in peso e portabilità. Se volete lo schermo grande per le serie tv non lamentatevi se poi pesa troppo. I prezzi vanno da 300 euro fino a duemila e oltre. S siete un gamer e vi ostinate a usare un portatile preparatevi ad aprire il portafoglio.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

  • Luca TremoladaGiornalista

    Luogo: Milano via Monte Rosa 91

    Lingue parlate: Inglese, Francese

    Argomenti: Tecnologia, scienza, finanza, startup, dati

    Premi: Premio Gabriele Lanfredini sull’informazione; Premio giornalistico State Street, categoria "Innovation"; DStars 2019, categoria journalism

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti