Biciclette, la guida per utilizzare i 500 euro dell’incentivo

7/8Bike

Questione di budget

default onloading pic
(LiliGraphie - stock.adobe.com)

Ognuno ha il suo, ma vale sempre il vecchio detto: chi più spende, meno spende. Meglio stare alla larga dalle biciclette troppo economiche – generalmente vendute negli ipermercati - con componenti di bassa qualità e più soggetti all'usura e alle rotture. Se possibile, meglio sborsare qualche euro in più approfittando del bonus statale per un mezzo che su strada è capace di dare maggiori soddisfazioni per qualità di guida e sicurezza. Per una bici da città discreta si parte dai 3-400 euro in su. Per una e-bike il prezzo sale parecchio - considerando motore, autonomia e componenti – si parte da 1000-1500 euro per una bici di fascia medio-bassa. E naturalmente, vale per tutte le bici, più i componenti sono raffinati, più il prezzo sale: freni a disco idraulici, cerchi in lega leggera, telaio in alluminio o carbonio, cambio, sella, manubrio, luci e portapacchi. Tutti componenti che contribuiscono, non di poco, a far lievitare il prezzo.
Nel valutare il budget prendete in considerazione quanto tempo pensate di usare la bici. Tutti i giorni per andare al lavoro, il fine settimana, qualche volta per andare al parco con i bimbi? La risposta è ovviamente insita in questa domanda: più la si usa, più la bici dovrà essere affidabile e robusta

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti