Pensioni

Quota 100, fino ad oggi 341mila uscite. Ma solo il 65% con 62 e 63 anni

Dall'ultimo Report dell'Inps emerge che al 31 agosto 2021 risultavano spesi 11,6 miliardi che salgono a 18,8 miliardi nella proiezione di spesa fino al 2030

di Marco Rogari

Salvini: "Quota 100 non si tocca, impensabile il ritorno alla Fornero"

2' di lettura

I lavoratori con 62 e 63 anni usciti grazie a Quota 100 rappresentano circa il 65% dei pensionamenti anticipati scattati fin qui con il “canale” sperimentale fortemente voluto dal governo “Conte 1”. È questo uno dei dati che emergono dall'ultimo Report Inps, aggiornato al 31 agosto scorso, quando mancavano 4 mesi alla fine della sperimentazione del meccanismo che consente di accedere alla pensione con almeno 62 anni d'età anagrafica e 38 di contribuzione. Complessivamente l'ente guidato da Pasquale Tridico ha accolto finora 341.128 domande su 433.202 presentate per un costo di 11,6 miliardi che salgono a 18,8 miliardi nella proiezione di spesa fino al 2030.

Quota 100, usciti 166mila lavoratori privati e 107mila pubblici

I lavoratori dipendenti che fino al 31 agosto hanno usufruito di Quota 100 sono 273.519: 166.282 del settore privato e 107.237 del settore pubblico. I pensionamenti anticipati dei lavoratori autonomi sono 67.609. Il 69,3% dei “quotisti” sono uomini; il 30,7% donne. L'importo lordo medio annuo dell'assegno è di 25.663 euro.

Loading...

Oltre 151mila i pensionamenti con 62 anni d'età

Sono 151.849 i lavoratori con 62 anni, e 38 di contribuzione, usciti fin qui grazie a Quota 100 mentre 3.759 non li avevano ancora compiuti (per i professori del settore pubblico la scadenza è il primo settembre). A scegliere la via della pensione con 63 anni d'età sono stati invece in 69.297. Lo stesso canale d'uscita è stato utilizzato da oltre 55mila lavoratori con 64 anni d'età, da 41.780 con 65 anni e da 19.352 con 66 anni compiuti. A prediligere questo tipo di pensionamento sono soprattutto gli uomini ((69,3%).

Salvini: nessuno stop a Quota 100

Matteo Salvini continua a difendere questa misura e considera impensabile un ritorno integrale alla legge Fornero. «Se il Pd vorrà cancellare quota 100 per tornare alla legge Fornero, faremo le barricate», ha ribadito il leader del Carroccio.


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti