previdenza

Pensioni, quota 100 perde appeal: solo 15mila domande a maggio

di Fr.Ba.


Cattedre vuote: in pensione 42mila docenti con Quota 100 e trattamenti ordinari

2' di lettura

Sono poco più di 142mila le domande presentate al 3 giugno all’Inps per quota 100, l’uscita anticipata dal lavoro con 62 anni di età e 38 anni di contributi. Nell’ultimo mese ne sono arrivate circa 15mila. Rispetto a febbraio, il primo mese in cui furono presentate un quarto del totale delle domande attese (circa 77mila su un totale di 290mila previste per il 2019) il rallentamento è evidente. Se a marzo - mettendo sotto la lente i “bollettini” dell’Inps su quota 100 - risultano presentate circa 33mila domande, le richieste sono drasticamente calate ad aprile (circa 18mila) e poi a maggio (circa 15mila, come detto in precedenza).

PER SAPERNE DI PIÙ / DOSSIER PENSIONI 2019

La maggior parte delle richieste arriva da lavoratori dipendenti (51.644), a seguire quelli pubblici (46.099), gli artigiani (12.408), i commercianti (11.965), gli iscritti ai fondi speciali (7.036) i coltivatori diretti (2.883) e in misura più marginale iscritti alla gestione separata e lavoratori dello spettacolo e sport.

Sono 50.164 le domande arrivate da persone con meno di 63 anni e 63.578 le richieste di persone tra i 63 e i 65 anni.

LE DOMANDE DI QUOTA 100 AL 3 GIUGNO
LE DOMANDE DI QUOTA 100 AL 3 GIUGNO
LE DOMANDE DI QUOTA 100 AL 3 GIUGNO

LEGGI ANCHE / Pensioni, in arrivo maxi-scivolo nelle grandi imprese

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...