ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa fotografia di Legambiente

Raccolta differenziata, in appena 9 parchi nazionali su 24 i Comuni hanno raggiunto l’obiettivo del 65%

Sono Dolomiti Bellunesi, Pantelleria, Maiella, Cilento, Cinque Terre, Asinara, La Maddalena, Val Grande e Arcipelago Toscano

di Andrea Carli

(Nyky - stock.adobe.com)

2' di lettura

Dovrebbero essere le aree più protette dallo spettro dei rifiuti, da prendere a modello dalle strategie di smaltimento. E invece, semplicemente non è così. La raccolta differenziata è ancora insufficiente nei 498 comuni dei 24 parchi nazionali, con una percentuale media del 60,79%. Solo in nove parchi è stato raggiunto dai comuni l’obiettivo del 65%. È quanto emerge dalla prima edizione di “Parchi Rifiuti Free” di Legambiente.

L’indagine fotografa, nei comuni situati nelle aree di maggiore pregio naturalistico, performance ancora insufficienti nella gestione dei rifiuti e in particolare della raccolta differenziata, nonostante - ricorda Legambiente - tutte le amministrazioni italiane avrebbero dovuto raggiungere l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata entro il 31 dicembre 2012. Nel dossier sono stati rielaborati i dati Ispra relativi al 2021 sulla raccolta differenziata di 498 comuni dei 24 Parchi nazionali che interessano 1.471.319 ettari di territorio protetto e una popolazione di 2.789.748 abitanti, con 398 comuni con popolazione inferiore a 5 mila abitanti, 67 tra 5 e 15 mila abitanti e 26 comuni oltre i 15 mila abitanti tra cui anche 7 città capoluogo (Belluno, La Spezia, Livorno, Andria, Reggio Calabria, L'Aquila e Latina).

Loading...

Dei 24 parchi nazionali solo nove raggiungono l’obiettivo di raccolta differenziata

Dei 24 Parchi nazionali solo in 9 i Comuni raggiungono l'obiettivo del 65% di raccolta differenziata: Dolomiti Bellunesi, Pantelleria, Maiella, Cilento, Cinque Terre, Asinara, La Maddalena, Val Grande e Arcipelago Toscano. La percentuale media di raccolta differenziata di tutti i Comuni dei 24 Parchi Nazionali, invece, è ancora insufficiente e pari al 60,79%, cresciuta di appena il 3% tra il 2020 e il 2021.

Sono 87 i comuni “rifiuti free”

Sono 265 i Comuni ricicloni segnalati da Legambiente per la differenziazione dei rifiuti (che superano il 65% di raccolta differenziata) e 87 i Comuni Rifiuti Free (in cui la produzione pro-capite di rifiuti avviati a smaltimento è inferiore ai 75 Kg/ab/anno). Tra il 2020 e il 2021 se i Comuni ricicloni sono aumentati del 9,3% (pari a 46 unità), sono rimasti stabili i Comuni Rifiuti Free.

Miglior performance per il Parco nazionale delle Dolomiti bellunesi

La miglior performance è del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi con una media dell'86,68%: un dato straordinario se si tiene conto che 13 dei 15 Comuni del Parco sono anche Comuni Rifiuti Free ed è l'unico Parco Rifiuti Free con una media di 60,14 Kg/ab/a. Migliora la performance anche del Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise: nei 24 comuni analizzati - tra il 2020 e il 2021 - è cresciuta la raccolta differenziata del 20,56% e sono aumentati i Comuni ricicloni, passati da 5 a 9. E ancora tra i virtuosi il Parco nazionale della Maiella con 33 Comuni Ricicloni e 14 Comuni Rifiuti Free e il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni con 65 Comuni Ricicloni e 32 Comuni Rifiuti Free.

Sul piatto 30 milioni, ancora non impiegati

Che fare? Il cambio di rotta, secondo Legambiente, passa dall'utilizzare al meglio le misure di sostegno previste dalla legge finanziaria 2021 (legge 178/2020) che prevede per le ZEA (Zone economiche ambientali) dei Parchi nazionali un totale di 30 milioni per il biennio 2021-2022. Risorse importanti, che però i parchi non sono ancora riusciti a impegnare, anche a causa di una difficile applicazione della norma, e che andrebbero rimodulate e indirizzate nella giusta direzione per far raggiungere ai Comuni gli obiettivi previsti.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti