pagamenti digitali

Raccolta record da 330 milioni di euro per l’unicorno SumUp

di L.Tre.


default onloading pic

2' di lettura

SumUp, azienda europea attiva nel fintech ha annunciato oggi un aumento di capitale di 330 milioni di euro da parte di Bain Capital Credit, Goldman Sachs Private Capital, HPS Investment Partners e TPG Sixth Street Partners. La società utilizzerà il capitale per accelerare la sua crescita e acquisire nuovi commercianti nei suoi 31 mercati intorno al mondo.

In particolare, i fondi saranno impiegati per aumentare la gamma di prodotti SumUp, sia organicamente che attraverso acquisizioni (M&A): la compagnia infatti ha recentemente ampliato l'offerta dei suoi prodotti con l'acquisizione di debitoor, per i servizi di contabilità e fatturazione, e di Shoplo, per le funzioni di vendita online tramite e-commerce.

Il lettore di SumUp si collega allo smartphone e accetta pagamenti con carta.

All’inizio di quest’anno la società di mobile payment SumUp ha lanciato dei lettori di carte (SumUp Air e SumUp 3g) che permettono all'esercente di accettare ovunque pagamenti digitali, anche per le cifre più piccole, senza bisogno dell'installazione di Pos e senza contratti e canoni fissi.

Il merchant paga l’1,95% su ogni transazioni senza costo fisso e 39 euro per l’apparecchi, senza costi di installazione o costi di linea. I terminali sono compatibili con tutte le carte di credito e debito, Apple Pay e Google Pay - spiega una nota - e sono pensati per attività commerciali di ogni dimensione, con una convenienza di utilizzo per esercenti e clienti.

Dal punto di vista tecnologico, «a differenza dei dispositivi tradizionali, che richiedono un lungo processo di installazione e gestione - spiega a Il Sole 24 ORe Marc-Alexander Christ, co-founder di SumUp - noi siamo agnostici. Mi spiego meglio: di solito i concorrenti sono locali e molto strutturati. Noi siamo globali e questo ci consente di essere più trasparenti».

I “Pos” di SumUp si collegano tramite bluetooth a smartphone o tablet con connessione 3G, mentre SumUp 3G si connette automaticamente alla rete 3G tramite la scheda Sim integrata, senza costo dati o bisogno di Wi-Fi e smartphone.

Chi è SumUp. L’azienda è cresciuta a ritmi superiori al 120% anno su anno, attualmente ha 15 uffici in 3 diversi continenti e un team di 1500 persone. «Grazie a questo finanziamento - spiega a Il Sole 24 ORe Marc-Alexander Christ, co-founder di SumUp - puntiamo a continuare e consolidare l’espansione. Può sembrare strano ma in un anno siamo passati da 800 a 1500 persone. Ora la sfida più difficile per crescere è trovare forza lavoro qualificata».

L’azienda europea è presente in 31 Paesi che da solo rappresentano il 50% delle transazioni online. Quest'anno SumUp conta di generare oltre 200 milioni di reddito e per quanto riguarda il capitale nessun azionista possiedi pacchetti di maggioranza importanza. «Se temo una scalata - sorride il giovane manager -. In questo momento non ci converrebbe. Siamo in espansione, vediamo moltissimi margini di crescita, ci guarderemo intorno quando cominceremo a rallentare. E comunque già adesso siamo troppo costosi per le banche».

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...