palinsesto autunnale

Radio 24, dal 2 settembre ancora più informazione e narrazione di qualità

Radio 24, dopo aver registrato il primo semestre dell'anno più forte della sua storia, dal 2 settembre rafforza l’investimento sull'informazione e sulla narrazione di qualità nella stagione 2019-2020, con nuovi conduttori e nuovi programmi


default onloading pic

4' di lettura

Radio 24, dopo aver registrato il primo semestre dell'anno più forte della sua storia, dal 2 settembre rafforza l’investimento sull'informazione e sulla narrazione di qualità nella stagione 2019-2020, con nuovi conduttori e nuovi programmi.

L'attualità, punto di forza della redazione della radio, inizia fin dalle prime ore del mattino alle 6.30 con “24Mattino”, affidato a Simone Spetia affiancato, nella fascia della rassegna stampa, da Paolo Mieli, firma prestigiosa del giornalismo italiano e noto saggista storico, per un commento sulle notizie e sui temi del giorno. Dalle 8.00 alle 9.00, il programma prosegue in doppia conduzione ed a Simone Spetia si affianca Maria Latella, per lo spazio dedicato alle interviste ai protagonisti dell'attualità.

La conduzione di “Effetto Giorno”, momento cruciale per fare il punto a metà giornata di quello che è accaduto e accadrà in Italia e nel mondo, è affidata a Alessio Maurizi, in onda sempre alle 13.00.

Nel pomeriggio dal lunedì al venerdì alle 15.00, spazio alla narrazione di qualità, valore distintivo del pomeriggio di Radio 24, con il nuovo programma “Linee d'ombra – Storie dei nuovi vizi capitali” affidato a uno dei pionieri dello storytelling in Italia, Matteo Caccia, che torna a Radio 24 con un format completamente nuovo. Storie, racconti, narrazioni di quali sono i nuovi vizi e i nuovi peccati capitali della nostra epoca, attraverso le esperienze e le vite di persone comuni, in cui tutti possiamo riconoscerci.
Alle 16.00 la narrazione vira verso l'attualità internazionale, altro punto di forza dell'emittente radiofonica del Gruppo 24 ORE, con “Nessun luogo è lontano” di Giampaolo Musumeci. Il programma parte dalle notizie internazionali per approfondire e capire i grandi temi da cui nascono i conflitti nel mondo, con analisi, voci e testimonianze raccolte sul campo, per rendere vicini luoghi e storie apparentemente distanti da noi.

Confermati, nel palinsesto dal lunedì al venerdì, tutti gli altri programmi di successo come “Uno nessuno 100Milan” di Alessandro Milan e Leonardo Manera, “Due di denari” di Debora Rosciani e Mauro Meazza, “Obiettivo salute” di Nicoletta Carbone, “Melog” di Gianluca Nicoletti, “Tutti convocati” con Carlo Genta, Pierluigi Pardo e Giovanni Capuano, “Focus Economia” di Sebastiano Barisoni, “La Zanzara” di Giuseppe Cruciani e con David Parenzo, “Smart city” di Maurizio Melis ed “Effetto notte” di Roberta Giordano.

Il fine settimana, dopo le novità dell'anno scorso, il cui gradimento è stato confermato dai recenti dati di ascolto, si arricchisce di nuovi appuntamenti:
Il sabato alle 7.15, Radio 24, sempre attenta all'educazione economica, arricchisce il suo impegno con l'arrivo della nuova trasmissione “L'economia delle piccole cose”, a cura di Anna Migliorati, per spiegare in modo semplice e pratico, l'economia della quotidianità.

In aggiunta i “Reportage”, punto di forza del lavoro dei giornalisti di Radio 24, andranno in onda in un nuovo orario, con ancora maggior visibilità alle 8.15 del sabato e della domenica. A seguire, sempre al mattino del sabato e della domenica dalle 8.30 alle 10.00, in arrivo una nuova conduzione e nuovi contenuti per “Si può fare”, che, affidato a Laura Bettini insieme a Carlo Gabardini, punterà anche sui temi della sostenibilità ambientale per le imprese e i privati cittadini.

Sempre il sabato, nuova collocazione oraria per “Il cacciatore di Libri” di Alessandra Tedesco che andrà in onda alle 15.30.

Infine, la sera del sabato alle 21.00 vi sarà un nuovo programma “I figli di Enea”, storie di nuovi italiani, di Valentina Furlanetto. Un racconto attraverso la testimonianza di personaggi più o meno famosi, dei percorsi di integrazione, tra successi e difficoltà, degli immigrati di prima o seconda generazione che vivono in Italia e che hanno trovato un loro spazio e una loro identità.

E alle 21.30 approda nel palinsesto autunnale un programma unico nel suo genere, nato durante l'estate, ossia “Off Topic”Fuori dai luoghi comuni, di Alessandro Longoni, Riccardo Poli, Andrea Roccabella, Giuseppe Salmetti per scardinare con ironia i luoghi comuni, conoscerne la provenienza e verificarne la veridicità.

Confermati tutti gli altri programmi: Mangia come parli, Generazione mobile, Radiotube, La rosa purpurea, A conti fatti, Il treno va, Sound Check, Voci di impresa, Europa Europa, Strade e Motori.

Conferme anche nel palinsesto della domenica Nessuna è perfetta, i Padreterni, La Bufala in tavola, Tutti convocati weekend, 2024, Essere e avere, I racconti di Storiacce, Musica Maestro e Un libro tira l'altro. Nella “Passione domenica”, con la programmazione della domenica pomeriggio dedicata a ciò che più amiamo fare nel tempo libero, come Globetrotter, Il giardino segreto, A ruota libera, Personal best, si aggiunge alle 14.30 “Diario di un giorno. Passione per gli altri” di Cristina Carpinelli che si arricchisce con le testimonianze e il racconto di coloro che dedicano il proprio tempo ad aiutare gli altri. Una passione vera, un grande e nobile desiderio di mettersi a disposizione di chi ne ha più bisogno.

Ed arriva anche una nuova Passione per lo sport: una stagione di Olympia dedicata ai duelli tra gli eroi dello sport, che ci accompagna verso i giochi di Tokyo 2020 raccontando le grandi rivalità che hanno fatto la storia delle Olimpiadi.

Per l'ascolto www.radio 24.it

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...