SPIONAGGIO INFORMATICO

Raffica di cyberattacchi a Airbus, sospetti sulla Cina

Negli ultimi mesi, Airbus è stato oggetto di numerosi attacchi informatici che hanno preso di mira alcuni subappaltatori del produttore con l’obiettivo di sottrarre segreti industriali

default onloading pic

Negli ultimi mesi, Airbus è stato oggetto di numerosi attacchi informatici che hanno preso di mira alcuni subappaltatori del produttore con l’obiettivo di sottrarre segreti industriali


1' di lettura

Negli ultimi mesi, Airbus è stato oggetto di numerosi attacchi informatici che hanno preso di mira alcuni subappaltatori del produttore con l’obiettivo di sottrarre segreti industriali. Lo rende noto Afp da diverse fonti di sicurezza, che sospettano che queste operazioni di spionaggio industriale siano controllate dalla Cina.

Quattro attacchi principali hanno riguardato subappaltatori del produttore di aeromobili europeo negli ultimi dodici mesi, hanno affermato due fonti di sicurezza a Afp, che è stato in grado di tracciare i contorni e gli obiettivi di questa serie di offensive.

LEGGI ANCHE / Il nuovo regolamento Ue sulla cybersecurity

Il gruppo aeronautico europeo è un bersaglio ideale a causa della sua alta capacità tecnologica nel campo dell’aviazione civile e militare che lo mette all’avanguardia a livello mondiale.

Gli hacker in particolare hanno violato le difese informatiche di società del calibro di Rolls-Royce (che produce i motori degli aerei) e della società di consulenza infrmatica francese Expleo, oltre che di altre due aziende non identificate.

«Le grandi compagnie - osserva Romain Bottan, analista della società di sicurezza aerospaziale BoostAerospace - sono molto ben protette. Per questo gli hacker dirottano gli attacchi su imprese più piccole».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti