Competizioni

Rally 2 Valli: gara e titolo a Basso-Granai su Skoda Fabia R5

Una gara difficile e ricca di insidie che il pilota trevigiano Basso ha gestito bene per conquistare gara e titolo. Secondo posto per Albertini-Fappani e a chiudere il podio Ciuffi-Gonella.

di Giulia Paganoni

2' di lettura

L'edizione 2021 del Rally 2 Valli ha regalato diversi colpi di scena ma anche la gioia all'arrivo di Giandomenico Basso e Lorenzo Granai (Skoda Fabia R5 Evo/Movisport) che con questa vittoria hanno conquistato il quarto titolo tricolore in carriera. Bella la sfida con l'equipaggio Albertini-Fappani che con la loro Skoda Fabia R5 hanno conquistato il secondo posto assoluto e il titolo del Campionato Italiano Asfalto.

Com'è andata la gara

Fin dalla prima prova speciale, la “Up Rent Grezzana” Power Stage era chiaro che Basso aveva nel mirino il successo nella gara scaligera, ma di certo non si sarebbe aspettato di chiudere i giochi per il tricolore all'ombra dell'Arena. Nel corso della giornata di sabato, sulle tre prove “Tomasi Auto Ca' del Diaolo”, “Aleph San Francesco” e “Banca Valsabbina Orsara”, Basso ha avuto la meglio su un ottimo Stefano Albertini, navigato da Danilo Fappani (Skoda Fabia R5 Evo/BS Sport) che ha dominato la prima parte della gara ma ha poi corso con strategia puntando al successo nel Campionato Italiano Rally Asfalto, conclusosi a Verona. Il bresciano ha chiuso secondo a 7 secondi, ma con grande soddisfazione.

Loading...

Andolfi e Crugnola out

La chiave di volta della gara, che ne ha cambiato le alchimie, sono state la PS3 e la PS4. Sulla prima è uscito di scena Fabio Andolfi, primo inseguitore di Basso per il titolo, a causa di una toccata che ha staccato la posteriore sinistra. Il savonese, navigato da Stefano Savoia su Skoda Fabia R5 (Gass Racing) non ha potuto far altro che ritirarsi. Sulla speciale successiva Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto (Hyundai i20 N Rally2/Movisport), che stavano cercando di assottigliare il distacco dai primi due, sono usciti di strada senza conseguenze per l'equipaggio. A quel punto Basso ha capito che poteva conquistare lo scettro a Verona e così ha fatto, festeggiando sulla stupenda pedana d'arrivo in Piazza Bra.

Sul terzo gradino del podio sono saliti Tommaso Ciuffi con Nicolò Gonella (Skoda Fabia R5 Evo/Squadra Corse Angelo Caffi) che hanno conquistato un risultato importante anche alla luce dei suoi progetti futuri del tricolore rally. Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone (Citroën C3 R5/Meteco Corse) sono stati quarti, mentre al quinto posto hanno chiuso Giacomo Scattolon e Giovanni Bernacchini (Volkswagen Polo GTi R5/Movisport).

Yaris Gr Rally Cup

Vittoria nella GR Yaris Rally Cup per un ottimo Marco Gianesini, navigato da Sabrina Fay, che proprio nel finale hanno piazzato la zampata vincente precedendo di solo mezzo secondo Federico Romagnoli e Lisa Bollito, suggellando un bel successo nel primo monomarca al mondo dedicato alle Toyota Yaris GR.

Prossimo appuntamento del Cir

L'ultima gara del Campionato Italiano Rally sarà su terra il 7 novembre al Liburna terra, appuntamento che ha coefficiente 1,5 e sarà valida anche per il Campionato Italiano Terra e il C.I.R. Junior.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti