Competizioni

Rally Croazia Wrc: la doppietta Toyota

Una gara incredibile e ricca di colpi di scena. Ma la tenacia del duo Ogier-Ingrassia ha portato l'equipaggio a vincere di 6 decimi sui compagni di squadra Evans-Martin. Terzi Neuville-Wydaeghe

di Giulia Paganoni

(Toyota Gazoo Racing / McKlein)

3' di lettura

La prima edizione del rally di Croazia verrà sicuramente ricordata. Una gara incredibile e adrenalinica fino agli ultimi chilometri dell'ultima prova speciale in programma, la power stage, valida per ottenere punti extra per la classifica piloti. E alla fine, nell'albo d'oro sono stati scritti i nomi di Ogier-Ingrassia che con la loro Toyota Yaris Wrc sono riusciti a portare a termine una gara che sembrava continuamente a loro avversa. Per soli 6 decimi, il francese è riuscito a battere il compagno di squadra Evans, con alle note Martin. A chiudere il podio, l'equipaggio Hyundai, Neuville-Wydaeghe.

Vittoria sul filo dei decimi

Nelle prime tappe dell'ultimo giorno, l'equipaggio Evans-Martin è stato il più veloce e ha preso il comando allontanandosi da Ogier, che è stato coinvolto in un incidente stradale, dal quale fortunatamente nessuno è rimasto infortunato, oltre che protagonista di una doppia foratura nelle prove cronometrare 1 e 13. La sua vettura è riuscita a proseguire la gara, anche se con danni evidenti alla portiera destra e, di conseguenza, all'aerodinamica.

Loading...

Evans e Ogier hanno iniziato la Power Stage decisiva separati da soli 3,9 secondi. Alla fine, Ogier è stato il più veloce in tutta la prova e ha ottenuto la vittoria mentre Evans ha chiuso la prova facendo registrare un tempo superiori di 4,5 secondi rispetto al compagno di squadra. Il margine di vittoria finale è stato di soli 6 decimi, il terzo più vicino nella storia del Campionato del mondo rally.

Terzo posto assoluto per il duo Neuville-Wydaeghe su Hyundai i20 Coupé Wrc che sono riusciti a vincere sei prove speciali sulle venti in programma. Tänak-Järveoja si sono assicurati il quarto posto con una giornata conclusiva senza difficoltà inaspettate a bordo della Hyundai i20 Coupe Wrc.

Grande prestazione per Fourmaux-Jamoul su Ford Fiesta Wrc del team di Wilson che al debutto tra grandi si sono portati a casa un ottimo quinto posto assoluto. A seguire, Katsuta-Barritt hanno ottenuto per la terza volta consecutiva il sesto posto con la Toyota Yaris Wrc che guida nell'ambito del programma Tgr Wrc Challenge.

Settimi Greensmith-Patterson su Ford Fiesta Wrc e, a seguire, Breen-Nagle hanno chiuso il loro secondo rally stagionale su Hyundai i20 Coupé Wrc.

C3 Rally 2: la vittoria di Ostberg

I campioni del Wrc2 2020, Mads Ostberg e Torstein Eriksen, tornano sul palcoscenico del mondiale con il nuovo team Tagai Racing Technology (Trt) in occasione del Rally della Croazia, terza tappa del Wrc. L'esperto equipaggio si è imposto nella categoria Wrc2 al volante della Citroën C3 Rally 2. Approfondendo la conoscenza di queste strade particolarmente impegnative speciale dopo speciale, Ostberg ed Eriksen sono riusciti ad adattare la propria strategia e hanno terminato la gara vincendo cinque speciali su diciannove, oltre a concludere al quarto posto della Wolf Power Stage, conquistando così 2 punti. Il duo si trova ora al quarto posto nella classifica generale del campionato.

Classifica piloti e costruttori dopo tre gare

Dopo il rally di Croazia, la classifica piloti vede in vetta Ogier con 61 punti, seguito da Neuville a 53, Evans a 51, Tänak a 40 e Rovampera a 39, quest'ultimo protagonista di una brutta uscita di strada nella prima prova speciale, fortunatamente senza conseguenze all'equipaggio.

La classifica costruttori, invece, vede al comando Toyota con 138 punti, seguita da Hyundai a 111 e Ford a 42 lunghezze.

Prossimo appuntamento con il Wrc

Il Rally di Portogallo sarà il primo evento su ghiaia dell'anno, dal 20 al 23 maggio. Si svolgerà a Matosinhos vicino a Porto, nel nord del paese, con tappe su strade sabbiose e rocciose. Il grip può essere difficile da trovare sulle strade durante il primo passaggio attraverso le tappe, mentre le rocce possono essere esposte e possono formarsi solchi profondi durante il secondo passaggio.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti