CAmPIONATO ITALIANO

Rally, Ford conquista il titolo costruttori. Basso-Granai vincono il titolo piloti Cir2019

Al cardiopalmo fino alla fine. E sono Basso-Granai su Skoda Fabia R5 a vincere la decima edizione del Rally Tuscan Rewind e il titolo piloti del Campionato Italiano Rally. Ottime notizie anche in casa Ford che porta a casa il titolo costruttori per il secondo anno consecutivo

di Giulia Paganoni


default onloading pic

2' di lettura

Tutti ci hanno sperato fino agli ultimi chilometri dell'ultima prova speciale. Sono state ore davvero calde nonostante le temperature e la variabile meteo che ha rimescolato le carte più volte. La terra toscana ha regalato colpi di scena continui finché Basso-Granai su Skoda Fabia R5 hanno vinto gara e titolo. Secondi Crugnola-Ometto su Volkswagen Polo e a chiudere il podio Andreucci-Briani su Peugeot 208 R5.

Colpi di scena ed emozioni per tutta la gara

Sono partiti forte Crugnola-Ometto su Volkswagen Polo che si sono aggiudicati la prima prova speciale di venerdì sera. Poi sembrava che l'altro protagonista sarebbe stato l'equipaggio Campedelli-Canton su Ford Fiesta ufficiale. Ed è stato così fino alla speciale numero sei, quando il pilota dell'Ovale Blu è giunto a fine Ps con la gomma anteriore sinistra a terra. Una foratura che gli è costata oltre 27 secondi, distacco davvero difficile da recuperare con i livelli tenuti dai primi. A quel punto la testa della classica è passata nelle mani di Scandola-D'Amore su Hyundai i20 R5 ma è dura poco dato che l'equipaggio è giunto in ritardo al CO di ingresso riordino accumulando una penalità di 10 secondi e alla fine hanno optato per il ritiro, ricordiamo che comunque non avrebbe inficiato sulla classifica del CIR dato che non era iscritto. Momento di gloria quindi per l'equipaggio ufficiale di Citroën Italia composto da Rossetti-Mori su C3 R5 che però, anche in questo caso, è durato solo alcuni attimi.

L'ultimo tratto di gara: si decide tutti lì

Nell'ultima prova cronometrata, l'ottava, Giandomenico Basso e il fido navigatore Lorenzo Granai hanno segnato un tempo davvero spettacolare (16.53.1) vincendo la prova, la gara e il titolo italiano. Nell'ultima prova da segnalare il ritiro di Campedelli per un'uscita di strada senza conseguenze all'equipaggio e la foratura di Rossetti che l'ha costretto a cambiare lo pneumatico e giungere allo stop con un ritardo di oltre tre minuti.

La classifica della decima edizione del Rally Tuscan Rewind vede quindi la vittoria di Basso-Granai su Skoda R5 seguiti da Crugnola-Ometto su Volkswagen Polo R5 e Andreucci-Briani su Peugeot 208 R5.

Giornata dal sapore amaro per l'equipaggio ufficiale Peugeot composto da Ciuffi-Gonella che a seguito di una toccata non sono potuti ripartire. Ma il titolo costruttori due ruote motrici è comunque andato alla casa francese del Leone.

Le classifiche finali del Campionato Italiano Rally

Il podio del Campionato Italiano Rally è quindi composto da Basso-Granai sul gradino più alto (con 91,50 punti) seconda piazza per Crugnola-Ometto (con 82,25 punto) e a chiudere Campedelli-Canton (con 68,75 punti). L'altro equipaggio, dei magnifici quattro, composto da Rossetti-Mori si è fermato a 65,50 punti e quarto posto.
Grande soddisfazione in casa Ford che con questa classifica è riuscita a conquistare il titolo costruttori, questo è il secondo anno consecutivo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...