AGGIORNAMENTI

Range Rover Velar, adesso è anche ibrida plug-in

Il rinnovamento della Velar si basa cu tutto ciò che non balza all'occhio. Infatti, adotta nuovi motori anche elettrificati, di cui uno alla spina, e un'inedita famiglia di 6 cilindri. Inoltre, propone anche equipaggiamenti hi-tech più avanzati

di Massimo Mambretti

default onloading pic

Il rinnovamento della Velar si basa cu tutto ciò che non balza all'occhio. Infatti, adotta nuovi motori anche elettrificati, di cui uno alla spina, e un'inedita famiglia di 6 cilindri. Inoltre, propone anche equipaggiamenti hi-tech più avanzati


3' di lettura

La Range Rover Velar cambia molto, ma non lo dà a vedere. Infatti, l'edizione 2021 dello sfizioso suv inglese è formalmente tale e quale la precedente. Le novità sono tutte sottocutanee e mettono la Velar al passo con la concorrenza più recente.

Range Rover Velar, l'ibrida plug-in si chiama P400e

La novità di punta dell'aggiornamento tecnologico della Velar è la versione ibrida alla spina. La P400e impiega un powertrain che sviluppa complessivamente 404 cv assieme a una coppia di 640 Nm. Il sistema è formato da un'evoluzione del quattro cilindri sovralimentato a benzina di 2 litri che eroga 300 cv e da un'unità elettrica da 143 cv. Quest'ultima è alimentata da una batteria agli ioni di litio da 17,1 kWh, ricaricabile all'80% da una colonnina veloce in mezz'ora e completamente da una wallbox da 7 Kw in meno di due ore. Invece, con impianti meno potenti occorrono anche cinque ore e mezza. La Velar alla spina è dotata di tre configurazioni vettura: l'Ev per marciare solo sotto la spinta degli elettroni, l'Hybrid che è quella standard il cui rendimento può essere ottimizzato dall'interazione con la navigazione e la Save, per conservare la carica residua della batteria. A emissioni zero la P400e promette di percorrere 53 chilometri, di raggiungere i 100 orari in 5”4 e di percorrere mediamente 45,5 chilometri con un litro di benzina, a fronte di emissioni di 49 g/km.

Range Rover Velar le foto del Model Year 2021

Range Rover Velar le foto del Model Year 2021

Photogallery7 foto

Visualizza

Range Rover Velar, tecnologia 48V per i mild-hybrid a 4 e 6 cilindri

L'elettrificazione della famiglia Velar è completata dall'arrivo delle versioni mild-hybrid a 48V che, di fatto, originano uno schieramento del tutto inedito. Il sistema di basa su un generatore/starter a cinghia collegato al motore che recupera l'energia in decelerazione per immagazzinarla nella batteria agli ioni di litio, situata sotto il vano di carico. La tecnologia si abbina con due nuovi 6 cilindri in linea sovralimentati di 3 litri a benzina e a gasolio. Il primo origina la Velar P400 ed eroga, ovviamente, 400 cv e una coppia di 550 Nm, il seconda dà vita alla D300 con 300 cv e 650 Nm di coppia. A queste versioni si aggiunge la turbodiesel D200 spinta da una nuova interpretazione del 4 cilindri di 2 litri, anch'essa mild-hybrid, che sviluppa 204 cv e 430 Nm di coppia. A prescindere dalla potenza e dalla tecnologia ibrida che adottano, tutte le nuove Velar sono disponbili solo con il cambio automatico a otto marce e la trazione integrale. Per completezza va aggiunto che in altri mercati è disponibile anche la Velar P340, con motore 6 cilindri a benzina. Range Rover Velar, più connessa e confortevole

Tutte le nuove Velar adottano infotainment inediti.

Si tratta dei sistemi Pivi e Pivi e Pro, che propongono un'interfaccia che permette di interagire in maniera più istintiva e rapida rispetto a quelli precedenti. Inoltre, prevedono nuove funzionalità quali gli aggiornamenti dei relativi software e quelli della vettura over the air, l'integrazione di Spotify, la doppia connessione Bluetooth. Nel caso della versione ibrida P400e il quadro è completato da applicativi dedicati e dalla connettività da remoto per gestire ricariche e autonomia. Infine, l'aggiornamento della gamma porta in dote all'interno della Velar un volante capacitivo, una tradizionale leva del cambio al posto della manopola rotante presente in passato, il potenziamento dei filtri della climatizzazione e un sistema che riduce la rumorosità nell'abitacolo. Quest'ultimo agisce tramite le casse dell'impianto hi-fi e, tra l'altro, adegua anche la diffusione della musica in funzione del numero e della posizione dei passeggeri, sfruttando le indicazioni dei sensori delle cinture di sicurezza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti