ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAssicurazioni

Rc auto, dal cambio polizza allo sconto: come ottenere i rimborsi per il lockdown

A fronte di minori sinistri per 2,3 miliardi, programmati ristori per 811 milioni di euro, di cui 348 milioni già erogati

di Federica Pezzatti

Rc Auto meno cara , si riduce la forbice tra Nord e Sud

3' di lettura

I rimborsi Rc Auto agli automobilisti, causa lockdown , auspicati da Daniele Franco nel giugno 2020, quando vestiva i panni del presidente Ivass, non sono arrivati. O meglio ne è arrivata solo una parte. Il calcolo è semplice: a fronte di un risparmio dovuto a minori oneri per sinistri, a seguito delle misure di contenimento definite dal Dpcm del 9 marzo 2020 e successivi, pari a 2,3 miliardi, le compagnie di assicurazione dichiarano di aver programmato per gli assicurati ristori (sconti al rinnovo, estensioni di copertura) complessivamente valutabili in 811 milioni di euro, di cui 348 milioni già erogati al momento dell’indagine (novembre 2020).

IL CONFRONTO SULL’RC AUTO

Premio medio in Italia e nei principali Paesi UE. In euro. (Fonte: Ivass)

IL CONFRONTO SULL’RC AUTO

Le forme di ristoro messe in atto

Le tipologie di ristoro utilizzate e la dimensione dell’impegno finanziario sono risultate assai eterogenee tra le compagnie.Fatto sta che nel settore danni i profitti sono cresciuti del 45%, grazie soprattutto al comparto della Rc auto ma si rileva un forte calo del rapporto tra oneri per sinistri e premi di competenza per il comparto Cvt (acronimo di corpi veicoli terrestri da 68,3% a 55,6%), property (da 67,2% a 62,8%) e salute (da 54,3% a 51,4%), con una flessione più accentuata nel ramo infortuni (da 39,8% a 35,3%). Insomma l’effetto del lockdown ha fatto volare gli utili.

Loading...

Calo dei premi, ma ancor di più i sinistri

In particolare nel ramo auto, i premi sono diminuiti del 5,5%, ma gli oneri relativi ai sinistri sono calati quasi del 20 per cento. «Alcune compagnie hanno riconosciuto, su base volontaria, forme di ristoro ai propri assicurati; non tutte, e non tutte allo stesso modo o nella stessa misura – ha spiegato Luigi Federico Signorini, presidente Ivass nelle sue considerazioni a presentazione dell’attività svolta dall’Authority nel 2020 –. Le differenze sono marcate (e non verranno rese note al pubblico, ndr). Ora che le limitazioni alla mobilità sono quasi del tutto rientrate, i ritardatari dovrebbero riesaminare urgentemente la questione. I consumatori potranno intanto informarsi e valutare i comportamenti delle compagnie».

Come ottenere i ristori

Già, ma come fare a riottenere i premi versati e non goduti causa lockdown? C’è chi sostiene che si potrebbe, almeno in teoria, se non fosse per le esigue cifre in ballo per il singolo consumatore (circa 70 euro a testa), invocare l’appropriazione indebita davanti ai guidici. Ma c’è chi smorza l’entusiasmo. «Le tariffe Rc auto sono liberalizzate da tempo e dunque percorrere tale strada risulta arduo – spiega Fabrizio Premuti, presidente di Konsumer –. L’unico ente che potrebbe intervenire è Ivass. Se non fosse che l’Authority non è solo incaricata della tutela del consumatore, ma anche della stabilità del mercato e dunque deve agire con prudenza anche nel realizzare eventuali atti dirigistici».

Ottenere uno sconto o cambiare compagnia

L’unica via per provare a spuntare, seppure tardivamente, una sorta di rimborso è quella di fare presente al proprio intermediario che si ha diritto ad uno sconto sul nuovo premio da pagare. E se non si ottiene nulla, potrebbe valere la pena di cambiare compagnia. Un atto facile da compiere visto che da tempo non c’è più l’obbligo di disdetta nell’Rca e che si può stipulare liberamente un nuovo contratto con altri gruppi sul mercato. Con l’avvertenza di valutare con cura la nuova offerta. «Oggi siamo tutti focalizzati sulla polizza Rca base, ma va ricordato che tale contratto corrisponde a esigenze basic. L’offerta andrebbe valutata nella sua globalità», conclude Premuti.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti