SERVIZI

Rc auto e conti bancari: prezzi in aumento per giovani e single

La rilevazione a campione di SosTariffe.it, basata sui profili tipo più richiesti sul sito

di F. Landolfi e V. Uva

default onloading pic

La rilevazione a campione di SosTariffe.it, basata sui profili tipo più richiesti sul sito


3' di lettura

Sul paniere di servizi elaborato per Il Sole 24 Ore da SosTariffe.it pesano anche i ritocchi all’insù che da inizio 2019 hanno riguardato i servizi finanziari: conti correnti bancari e assicurazioni Rc auto.

Per queste ultime il campione di SosTariffe.it, basato sui profili tipo piu richiesti sul sito, vede in rialzo soprattutto i preventivi per i giovani (single e coppie) con una o due vetture (+14%) per i quali la spesa media annua può arrivare da questo mese a superare i 600 euro. Minori, invece, gli effetti per le famiglie: +5,7% con tre vetture da assicurare.

I dati sono stati elaborati su un panel di compagnie che rappresenta una parte del mercato (circa il 38% se confrontato con la raccolta premi totale Ania e il 20% della base dati Ivass, l’Autorithy per le assicurazioni). A livelllo nazionale l’Autorità, invece, rileva un andamento in costante diminuzione: -0,9% nel primo trimestre 2019, tendenza che sembra a prima vista continuare anche nel secondo trimestre. Ma a cambiare del tutto è anche la metodologia: l’Autorità rileva i prezzi effettivi (dopo gli sconti) con cui sono stati conclusi i contratti, mentre i comparatori analizzano i preventivi online (prima cioè di eventuali ribassi). Anche la base dei dati è diversa: sul comparatore, appunto, sono presenti solo le società convenzionate, mentre Ivass può contare su un campione stratificato di 2 milioni di targhe.

LEGGI ANCHE / Corsa agli affitti e turismo: canoni in aumento

Normale quindi che le compagnie guardino ai soli dati ufficiali dell’Authority «che registrano una flessione costante dal 2012 a oggi», rileva Umberto Guidoni, direttore Business di Ania: «La discesa è partita con la stretta sui colpi di frusta che ha fatto diminuire di un miliardo all’anno i costi dei sinistri. Poi, è proseguita con il calo degli incidenti stradali. E in futuro continuerà per la maggiore diffusione della scatola nera e la lotta alle frodi».

«Certo esiste una variabilità di prezzi sul territorio – conclude Guidoni - e ogni compagnia sviluppa politiche commerciali diverse». Ecco perché i preventivi possono variare da zona a zona e in base al profilo dell’utente. In ogni caso, secondo i dati Ivass il 50% degli assicurati nel ramo Rc auto spende meno di 363 euro all’anno.

LEGGI ANCHE / Luce e gas, ecco il portale per confrontare tutte le offerte

I conti correnti bancari

In rialzo anche anche le spese bancarie, in particolare per i single che, secondo la rilevazione di SosTariffe.it condotta su 17 istituti, per i conti corrente dovranno sborsare da settembre 9 euro in più su base annua, rimanendo però su una spesa complessiva non elevata (intorno agli 80 euro) che premia chi si affida al canale digitale. «In linea con i diversi profili di utenza, sempre più digitale, si parte da 15 euro secondo le rilevazioni ufficiali di Banca Italia per i conti online» fa osservare Gianfranco Torriero, vicedirettore generale Abi, che ricorda come esistano persino conti correnti a costo zero a finalità sociale: «In questo quadro - aggiunge - lievi ritocchi anche di un singolo istituto possono incidere. Alcune banche possono decidere di rivedere singole voci di costo (bonifici o carte di credito ad esempio), magari per compensare anche gli investimenti tecnologici effettuati, ma in questi anni è sicuramente cresciuto il valore della funzionalità sottostante a ogni conto con una serie di servizi e comodità in costante aumento».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti