Il report Symbola/Iila

Realacci: «Affrontare la crisi climatica è occasione di sviluppo»

Le città del futuro dovranno essere sostenibili e a misura d’uomo. L’Italia può fare la sua parte investendo sulla transizione verde, sul contrasto alla crisi climatica e sul Green New Deal

di N.Co.

(rawpixel.com / Nunny)

2' di lettura

«Affrontare con coraggio la crisi climatica non è solo necessario, ma rappresenta una grande occasione per rendere la nostra economia e la nostra società più a misura d’uomo e per essere più capaci di futuro, come scritto nel Manifesto di Assisi». A dirlo è il presidente della Fondazione Symbola Ermete Realacci, in occasione della presentazione del Rapporto Iila-Symbola “Economia Circolare e Città Verdi”, raccolta di best practices italiane e latinoamericane per lo sviluppo urbano sostenibile.

Le città del futuro dovranno essere sostenibili

«Le città del futuro - ha spiegato Realacci - dovranno essere sostenibili e a misura d’uomo. L’Italia può fare la sua parte investendo sulla transizione verde, sul contrasto alla crisi climatica e sul Green New Deal grazie all’economia circolare, alla green economy, alla cultura, che tiene insieme competitività, ambiente e coesione sociale, innovazione e tradizioni antiche, empatia e nuove tecnologie, bellezza, capitale umano e legame con i territori». E la collaborazione con i Paesi dell’America Latina, «cui ci legano culture e radici comuni, può arricchire questa prospettiva e permetterci di valorizzarla al meglio a partire dai nostri reciproci punti di forza».

Loading...

Le attività urbane sono le principali fonti dei gas serra

Le attività a livello urbano sono la principale fonte di emissioni di gas-serra e, quindi, sono anche causa dei cambiamenti climatici, da qui la necessità di andare sempre più rapidamente verso le green city, si legge nel Rapporto “Economia circolare e città verdi”, presentato da Iila, l’organizzazione internazionale italo-latina americana e Symbola. Gestione delle risorse idriche, mobilità sostenibile, rifiuti, verde urbano, energie rinnovabili ed efficienza energetica, sono alcuni dei temi affrontati dallo studio, che contiene una raccolta di best practices italiane e latinoamericane di sviluppo urbano sostenibile, realizzata nell’ambito del Progetto Iila - Economia circolare e città verdi.

I tavoli di dialogo

Il rapporto analizza i principali ambiti di cui le politiche urbane devono occuparsi per compiere la transizione. La sua presentazione conclude la prima fase del progetto finanziato dalla Direzione per la cooperazione allo sviluppo del ministero degli Esteri, nel cui ambito Iila, Fondazione Symbola e Globe Italia, hanno realizzato cinque tavoli di dialogo, con oltre 800 partecipanti, su impatto del cambiamento climatico sulle città, energia e acqua, mobilità elettrica, gestione integrata dei rifiuti e architettura urbana, oltre a quattro visite tecniche a Treviso, Milano, Ferla e Roma-Vallelunga/Viterbo. «Presentiamo e condividiamo insieme a Symbola questa Raccolta di buone pratiche italiane e latinoamericane perché crediamo fermamente nella necessità di contribuire, ciascuno nella misura delle proprie possibilità, alla transizione verso città ed economie rispettose dell’ambiente e a misura d’uomo», ha sottolineato la segretaria generale dell’Iila Antonella Cavallari.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti