L’ANALISI DEi COMMENTI  

Recensioni false, TripAdvisor ne blocca oltre un milione. E chiama in causa Google e Facebook

La piattaforma di viaggi su cui milioni di utenti di tutto il mondo scrivono le loro opinioni su hotel, ristoranti ed esperienze ha pubblicato il primo report sulla trasparenza delle recensioni

di Biagio Simonetta


default onloading pic
(Marka)

2' di lettura

Dai ristoranti agli alberghi, fino ai prodotti: gli acquisti online sono sempre più legati alle recensioni dei clienti. Un mondo complesso, questo, messo in discussione dalle ombre pesanti del falso. E del resto non sono pochi, negli anni, i casi di recensioni contraffatte e autentiche organizzazioni create ad hoc per sfruttare questo business.
Uno dei player più importanti, che ha fatto delle recensioni il suo punto forte, è TripAdvisor, piattaforma di viaggi su cui milioni di persone di tutto il mondo scrivono le loro opinioni, trasformandole in consigli per altri utenti.

Quest'anno, per la prima volta dalla sua fondazione, TripAdvisor ha deciso di rendere pubblici i numeri sulle recensioni, pubblicando il suo primo Report sulla Trasparenza delle Recensioni, svelando dettagli mai condivisi prima sui processi di moderazione e sui dati statistici del volume dei tentativi di pubblicazione di recensioni false sulla piattaforma nel corso 2018.

Il report, che analizza un insieme di dati complessi, spiega l'approccio multilivello di TripAdvisor per assicurarsi che le recensioni postate sulle sue pagine rispettino le linee guida del sito.

Su 66 milioni di recensioni 3 milioni sono state rimosse
E allora vediamo i numeri. Nel 2018 sono state 66 milioni le recensioni inviate al sito. Ognuna è stata analizzata utilizzando una tecnologia avanzata di individuazione frodi, e 2.7 milioni di queste recensioni sono state soggette a un'ulteriore valutazione umana da parte dei moderatori dei contenuti. Il 4.7% (circa 3milioni) di tutte le recensioni inviate al sito è stato respinto o rimosso dalla tecnologia avanzata di analisi di TripAdvisor oppure manualmente dal team di moderazione, per violazione delle linee guida o per casi di frode. Solo una piccola parte di tutte le recensioni inviate – il 2.1% – è stata giudicata falsa e la maggioranza di queste (il 73%) è stata bloccata prima di essere pubblicata. Il che significa che la piattaforma ha impedito che più di 1 milione di recensioni venissero pubblicate. Alti i numeri anche degli utenti business penalizzati per aver tentato di postare recensioni false: sono stati 34.643, con una diminuzione della posizione nella classifica di popolarità o dei viaggiatori sul sito.

«Essere certi che TripAdvisor sia una piattaforma fidata per i nostri utenti e business - ha detto Becky Foley, Senior Director of Trust & Safety at TripAdvisor - è una massima priorità per noi. Negli anni abbiamo continuato a fare progressi con i nostri sistemi avanzati di individuazione delle frodi ma è una battaglia quotidiana e siamo ancora lontani dall'essere completamente soddisfatti. Anche se stiamo vincendo la lotta contro le recensioni false su TripAdvisor, possiamo proteggere solo il nostro angolo di Internet. Finché altre piattaforme di recensioni non intraprenderanno azioni aggressive, i truffatori continueranno a sfruttare i business più piccoli ed estorcere loro denaro. È tempo che altre piattaforme come Google e Facebook scendano in campo per unirsi a noi nel contrastare con forza questo problema».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...