FARMACEUTICA IN BORSA

Recordati, il target è fino al 25% dei ricavi da malattie rare. Il gruppo nelle “orphan drugs” guarda alla Cina

Nulla è deciso ma l’Impero di Mezzo è tra i mercati che interessano per le patologie rare. Nodo recessione: l’azienda dice che la diversificazione geografica e di portafoglio limita l’impatto della crisi

di Vittorio Carlini

6' di lettura

Da un lato accelerare, seppure i farmaci di specialità e medicina generale restano il core business, nel mondo delle malattie rare. Dall’altro consolidare ed aumentare la diversificazione del portafoglio prodotti e l’articolazione della presenza geografica. Sono tra le priorità di Recordati a sostegno dell’attività. Il gruppo, che svolgendo attività essenziali non ha interrotto la produzione, proprio di recente ha pubblicato i dati del primo trimestre del 2020.
I numeri indicano ricavi e redditività...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti