le parole del premier

Reddito di cittadinanza, Conte: modulare le offerte di lavoro anche su base geografica

Sanatoria anche per multe e bolli auto: cancellati i debiti fino a mille euro

1' di lettura

«Abbiamo approfondito anche le inefficienze che si sono verificate in Germania». È quanto ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenuto all’inaugurazione della 4/a edizione alla Scuola di formazione politica della Lega a Milano, e parlando del reddito di cittadinanza. «Stiamo pensando a come modulare le offerte di lavoro anche su base geografica. Sono tutti dettagli che serviranno a rendere più o meno efficace la riforma», ha aggiunto il capo del Governo.

«Il reddito di cittadinanza se realizzato male potrebbe essere inteso come sussidio assistenziale - ha sottolineato Conte -. Stiamo facendo di tutto affinché questo strumento, che potrebbe apparire come non di alta redditività, si realizzi come una iniziativa di sviluppo sociale, di riqualificazione per chi ha perso il lavoro e di qualificazione per chi non lo ha». La riforma fiscale, ha chiarito, non si fa «tutta d’un tratto», ora c’è un intervento significativo, ma sulla pressione fiscale c’è da lavorare.

Loading...

Su reddito saremo giudicati, non è assistenzialismo
«La misura - ha concluso il presidente del Consiglio - dipende da come la realizzeremo, su questo saremo giudicati. Intesa in questi termini sarà una riforma fondamentale per la crescita nel tassello riformistico che stiamo realizzando». Conte ha poi visitato la sede di Italgas a Milano. Ad accompagnarlo il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, l’amministratore delegato di Italgas Paolo Gallo e il presidente della Cdp Massimo Tononi, principale azionista del Gruppo con oltre il 26 per cento.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti