ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEconomia

Regione Lombardia vara il pacchetto “energia-credito” per le imprese da 255 milioni

La Lombardia, dopo aver chiesto oltre un anno fa l’intervento europeo, ha deciso di intervenire da sola per mitigare il caro energia e la carenza di liquidità per le aziende

di Flavia Carletti

(7146)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Regione Lombardia mette in campo 255 milioni per le imprese lombarde. Per far fronte alle difficoltà che stanno colpendo le aziende, prime tra tutte il caro energia e il reperimento di liquidità, la Regione – unica in Italia a muoversi su questi ammontare – ha deciso di varare il “pacchetto energia-credito”, una misura che prevede un impegno complessivo di 255 milioni di euro. Inoltre, in virtù di una decisione presa dalla Giunta regionale, tutte le Pmi, le associazioni culturali e quelle sportive lombarde potranno beneficiare della misura “CONFIDIamo nella ripresa” con una dotazione finanziaria di 38.817.000 euro.

Le misure del pacchetto

Nel dettaglio, il pacchetto “energia-credito” è composto delle misure: “Investimenti per la ripresa 2022, linea efficienza energetica del processo produttivo” e il “Bando efficienza energetica per il commercio e i servizi” dal valore totale di 41 milioni di euro. Si tratta di strumenti che sostengono interventi di efficientamento energetico di tutte le tipologie di imprese. A queste misure si aggiunge “Credito Adesso Evolution” – che come già comunicato – vale 175 milioni di euro. Si tratta di un intervento pensato per le imprese lombarde che in questo momento hanno bisogno di credito e liquidità. In particolare, la misura serve per l’abbattimento dei costi della liquidità e mette a disposizione delle aziende risorse utili per il proseguimento delle loro attività. Infine, è stata varata “CONFIDIamo”, una misura per sostenere la liquidità delle PMI penalizzate dalla crisi energetica. Quest’ultimo strumento messo in campo e disponibile da oggi in collaborazione con il sistema lombardo dei Confidi, si compone di un finanziamento a medio termine a valere sulle risorse dei soggetti finanziatori, una garanzia regionale gratuita che assiste il finanziamento e un contributo a fondo perduto, per azzerare i costi, pari al 10% del valore del finanziamento la cui erogazione è subordinata alla restituzione del finanziamento ricevuto. La garanzia regionale sui finanziamenti concessi dai confidi ai soggetti beneficiari copre fino al 100% dell’importo di ogni singolo finanziamento nel limite massimo di 20.000 euro e su finanziamenti del valore totale massimo di 100.000 euro. È da un anno che la Lombardia ha lanciato l’allarme sul caro energia.

Loading...

Misure ben accolte da Confcommercio Lombardia

Gli appelli per un intervento europeo sono arrivati sia dalle imprese, sia da tutto il sistema lombardo, con l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Guidesi, che se ne è fatto portavoce. Fino a ora, però lamentano le istituzioni lombarde, da Bruxelles non sono arrivare le risposte richieste. Seppure la Regione abbia deciso di impegnarsi da sola per sostenere le imprese, per le imprese lombarde serve un intervento adeguato e urgente anche da parte della Commissione europea. «Le misure messe in campo da Regione Lombardia vanno nella giusta direzione: da un lato "CONFINDIamo nella ripresa" – con l’allargamento della platea dei beneficiari – e Credito Adesso Evolution, importanti per la liquidità delle imprese, dall’altro il bando efficientamento energetico che permette anche alle piccole imprese di ottimizzare i consumi, con i conseguenti benefici utili per superare questa difficile contingenza», ha commentato il vicepresidente vicario di Confcommercio Lombardia Carlo Massoletti.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti