Renault Megane E-Tech Electric, 10 cose da sapere sul nuovo crossover elettrico francese

8/12Auto

Renault Megane elettrica, fari e maniglie a scomparsa

Il veicolo inaugura nuove firme luminose, che si estendono fino al logo centrale, per accentuare il design dinamico. All'anteriore, le luci diurne sembrano fuoriuscire dai fari e correre fino alle prese d'aria laterali del paraurti. Al posteriore, tanti filamenti micro-ottici tagliati al laser formano due intrecci striati che creano un effetto 3D filigranato. Oltre agli indicatori di direzione dinamici, le luci di stop si presentano come due linee sovrapposte, simili ad un segno di “pausa”. I fari, composti da sei riflettori, sono adattivi e full Led. La commutazione dagli abbaglianti agli anabbaglianti è automatica. Inoltre, il fascio luminoso è più largo in città, per una migliore visibilità intorno al veicolo, e più profondo su strade e autostrade, per una migliore visibilità in lontananza, senza abbagliare i veicoli che si trovano davanti o che sopraggiungono dal lato opposto.

Le luci si adattano anche alle condizioni climatiche (pioggia, nebbia) tramite un pulsante sulla plancia per fungere da fendinebbia. L'assenza di “veri” fendinebbia ha lasciato maggiore libertà ai designer che hanno potuto creare un frontale più essenziale e moderno. Il crossove elettrico francese riconosce automaticamente l'utente in possesso della Hands-free card, per l'accesso e l'avviamento del veicolo, quando si avvicina a meno di un metro. Il veicolo avvia allora una sequenza luminosa facendo brillare i fari dall'interno all'esterno per poi spegnerli ed accendere le luci diurne e gli indicatori di direzione. Al posteriore, si accendono i fari e la fascia luminosa, mentre gli indicatori di direzione si attivano a scorrimento dinamico. La sequenza di benvenuto si conclude con l'accensione di due luci che, dai retrovisori, proiettano per terra il nuovo logo Renault, indicando il percorso da seguire per raggiungere il veicolo.

Tutte le versioni della nuova Mégane E-Tech Electric sono dotate di maniglie a scomparsa a filo carrozzeria. Quando il conducente o il passeggero del sedile anteriore si avvicina per aprire la porta e quando il veicolo non è chiuso, le maniglie, dissimulate nella carrozzeria, escono automaticamente grazie a un sistema elettrico. Tornano nella posizione di chiusura due minuti dopo aver parcheggiato, quando l'auto comincia a muoversi, oppure quando si sbloccano le porte. Le maniglie delle porte a filo carrozzeria sono state progettate e testate per far fronte a qualsiasi situazione di utilizzo.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti