STRATEGIE AZIENDALI

Renault, solo auto elettriche nel mercato cinese

Il marchio della Losanga ha annunciato che la nuova strategia sul mercato cinese prevederà la distribuzioni di veicoli elettrici e commerciali leggeri. Il gruppo francese trasferirà le sue quote nella joint venture Dongfeng Renault Automotive Company (Drac) di Wuhan a Dongfeng Motor Corporation

1' di lettura

Renault esce dal mercato cinese delle autovetture a combustione interna e si concentrerà unicamente sulla vendita di veicoli 100% elettrici e commerciali leggeri. Il gruppo francese trasferirà le sue quote nella joint venture Dongfeng Renault Automotive Company (Drac) di Wuhan a Dongfeng Motor Corporation. In questo modo Drac interromperà ogni attività legata al marchio Renault che dal canto suo continuerà a fornire servizi post-vendita ai clienti attraverso i concessionari locali, ma anche attraverso le sinergie dell'Alleanza.

Nell'ambito dei veicoli commerciali leggeri le attività continueranno ad essere gestite da Renault Brilliance Jinbei Automotive lanciata a dicembre 2017, mentre le operazioni sui veicoli elettrici saranno sviluppate attraverso le due joint venture esistenti: eGt New Energy Automotive e Jiangxi Jiangling Group Electric Vehicle. Inoltre Renault e Dongfeng continueranno a collaborare con Nissan (marchio appartenente all'Alleanza) per la fornitura di motori e componenti oltre alla licenza Diesel a Dongfeng. Renault e Dongfeng coopereranno infine anche nel campo dei veicoli intelligenti connessi.

Loading...

Il ritorno di Renault nel mercato cinese risale al 2016, quando aprì una fabbrica a Wuhan con Dongfeng Motor. L'ex Ceo Carlos Ghosn, fautore del ritorno nel Paese, aveva posto come obiettivo annuo la vendita fino a 800.000 veicoli; lo scorso anno i volumi di Renault in Cina sono scesi ulteriormente del 17% a 179.571 unità.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti