Automotive

Renault torna all’utile nel 2021 e alza i target

Il gruppo francese nel 2021 registrando un risultato netto di 967 milioni di euro

(Ansa)

2' di lettura

La cura di Luca De Meo funziona: Renault è tornata in utile nel 2021 registrando un risultato netto di 967 milioni di euro, in particolare grazie a un aumento dei suoi prezzi di vendita. Lo ha annunciato oggi Renault in un comunicato. Dopo un 2020 molto complicato dal punto di vista della performance operativa, il gruppo ha registrato vendite per 46,2 miliardi di euro nel 2021, in crescita del 6,3% rispetto all’anno precedente, malgrado l’impatto sulla produzione dovuto alla carenza di semiconduttori. L’utile netto ha seguito le perdite dell’anno precedente pari a 8,01 miliardi e una perdita di 141 milioni nel 2019. Anche il margine operativo del gruppo del 3,6% ha superato le proprie aspettative. In precedenza aveva puntato a un margine operativo allo stesso livello del 2,8% registrato nella prima metà dell’anno. Il cash flow è stato positivo per 1,6 miliardi. Il gruppo non proporrà alcun dividendo per il 2021.

«I risultati di Renault Group - ha commentato il ceo Luca de Meo - hanno largamente superato i target finanziari per il 2021 (il gruppo prevedeva di raggiungere un margine operativo superiore al 3% nel 2023, ndr) nonostante l’impatto della carenza di semiconduttori e prezzi in aumento delle materie prime. Questo è il riflesso del passo veloce a cui procede la profonda trasformazione del gruppo”.

Loading...

Nonostante un contesto “ancora impattato dalla crisi dei semiconduttori che dovrebbe costare “una perdita di 300 mila veicoli” sulla produzione dell’anno in corso e dai prezzi crescenti delle materie prime, Renault stima di aumentare ad almeno il 4% il margine operativo per l’anno in corso e di generare flussi di cassa operativi dell’automotive pari ad almeno 1 miliardo. Previsto infine il rimborso di 1 miliardo di euro del prestito da 4 miliardi garantito dallo Stato francese ed erogato al costruttore dopo lo scoppio della pandemia. Il pagamento si aggiunge al miliardo che deve essere obbligatoriamente rimborsato quest’anno. Renault prevede di restituire il prestito “al più tardi” nel 2023.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti