TEST DRIVE

Renault Twingo Electric: ecco come è fatta, come va e quanto costa la citycar a batteria

La versione puramente elettrica della Twingo si avvantaggia di tecnologie specificatamente sviluppate dalla Renault per ottimizzare fruibilità e rendimento

di Luciano Tibrema

Renault Twingo Electric, la prova della citycar a zero emissioni

3' di lettura

La Twingo Electric non manda in pensione le consanguinee a benzina e non è frutto di un'operazione di rebadging dell'analoga Smart forfour, sebbene i due modelli siano frutto di un progetto condiviso tra Renault e Daimler. Infatti, la casa francese ha personalizzato l'Electric aggiungendo delle tecnologie, alcune delle quali evolute da quelle della full-electric Zoe. Con questo corredo la Twingo Electric si contrappone non solo alla rivale Smart, ma anche alla Fiat Nuova 500 oltre che al terzetto di gemelle-diverse Vv e-up!, Seat Mii e Skoda Citigo iV.

Renault Twingo Electric, ha una rete elettrica avanzata

L'elettrificazione della Twingo affianca al motore elettrico da 82 cv con una coppia di 160 Nm, di passaporto francese ma utilizzato anche dalla citycar tedesca, interessati soluzioni. La principale è la batteria a ioni di litio ad alta efficienza definita dalla Renault che impiega celle della Lg Chem. Infatti, ha una capacità di 22 kWh, è raffreddata ad acqua, è garantita per 160.000 chilometri od 8 anni e interagisce con un sistema di ricarica che opera sino a 22 kW, che è di serie. Sfruttando questa possibilità si effettua un ripristino completo in un ora e mezza, contro le 15 ore necessarie dalla rete domestica o, ancora, le 8 o le 4 ore con cui si effettua un rabbocco totale di ioni di litio da centraline da 3,7 o 7,4 kW. La capacità della batteria assicura un'autonomia nel ciclo misto di 190 chilometri e di 270 in quello cittadino. In questo contesto per assorbire meno energia la Twingo Electric mette a disposizione sia la modalità Eco Mode, che abbassa potenza e coppia riducendo nel contempo la velocità massima raggiungibile, sia un sistema che permette di ottimizzare il recupero di corrente nei rallentamenti. Si tratta della funzione B che s'innesta utilizzando la leva di selezione del cambio e prevede tre step. Con il più elevato, nella marcia cittadina stop&go, si può guidare questa Twingo quasi come si disponesse della modalità one-pedal, che riduce ai minimi termini l'impiego dei freni.

Loading...
Renault Twingo Electric, tutte le foto della prova

Renault Twingo Electric, tutte le foto della prova

Photogallery45 foto

Visualizza

Renault Twingo Electric, come va

La personalità urbana della Twingo non necessita di molte spiegazioni, perché le ridotte dimensioni (è lunga 3,61 metri) e il contenuto diametro di sterzata di 8,6 metri sono artefici di una maneggevolezza elevatissima. Quindi, la maneggevolezza è il punto d'incontro fra le Twingo a benzina e quella elettrica. Questa caratteristica si sposa bene con il rendimento del powertrain a elettroni della Electric, tanto da risultare esaltata in senso assoluto grazie alla reattività impressa dall'immediata disponibilità di coppia. Così, l'Electric si muove nel traffico ancora più agilmente delle sorelle, oltre che silenziosamente. Invece, la citycar a elettroni non si distacca molto dalle altre Twingo per l'assorbimento non sempre graduale delle asperità del fondo, ma il livello generale del confort è più che apprezzabile grazie alla silenziosità. Facendo i conti con l'autonomia massima promessa e la punta massima raggiungibile di 135 all'ora, l'Electric nelle escursioni fuori porta non delude le attese grazie al buon brio. Per quanto riguarda l'ansia da autonomia possiamo dire che al termine di un percorso di una settantina di chilometri e per gran parte cittadino, per il quale siamo partiti avendo u un pieno di energia per 170 chilometri, il computer di bordo riportava ancora elettricità per coprire 107 chilometri.

Renault Twingo Electric, come è fatta e cosa offre

Esternamente l'Electric si distingue dalle altre Twingo principalmente per i badge, anche perché la presa della ricarica è alloggiata dove le altre hanno il bocchettone del serbatoio e l'assenza del terminale di scarico non è così eclatante. Nell'abitacolo, che nel rispetto della tradizione di famiglia può essere ampiamente personalizzato da cromatismi di ogni genere, la sua personalità è messa in luce dalla posizione B della leva del selettore del cambio. Per quanto riguarda le dotazioni va detto che il sistema d'infotainment prevede la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto e una connettività estesa, che permette tramite l'app dedicata alla Twingo Electric di dialogare con la vettura. L'applicazione offre numerosi servizi, compreso quelli legati alla ricerca dei punti di ricarica. A prescindere dall'allestimento, oltre al sistema multimediale, c'è sempre il climatizzatore automatico, mentre dal secondo livello l'equipaggiamento include cerchi in lega, avviso di abbandono corsia, cruise control, navigatore e telecamera posteriore.

Renault Twingo Electric, i prezzi e le promozioni

La Twingo Electric è proposta negli allestimenti Zen, Intense e Vibes Limited Edition a prezzi che vanno da 22.000 a 24.000 euro, ma dalle quali in questo periodo vanno dedotti i rilevanti incentivi riservati alle full-electric. Inoltre, in caso di rottamazione la Renault prevede un prezzo d'attacco di 11.500 euro e la possibilità di accedere a un finanziamento da 89 euro al mese.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti